Dishonored II: una gallery dell’Art Director Sebastien Mitton dedicata alla città di Karnaca

Bethesda e Arkane Studios hanno condiviso una gallery di artwork curata dall’Art Director Sebastien Mitton, con anche un disegno dell’artista Laurent Gapaillard, dedicata alla città di Karnaca, l’ambientazione del gioco.

Tra le immagini possiamo assistere allo sforzo e il lavoro di Arkane Studios che ha voluto creare un mondo alternativo ma credibile, dagli esterni agli interni delle abitazioni, in cui l’attenzione al paesaggio e allo stile dei luoghi riesce davvero a regalare quel senso di distopia che caratterizza tutto il gioco.

bay_moodboard

La Baia

In origine doveva essere una semplice baia, più calma, ma l’artista Sergey Kolesov si è spinto oltre i limiti per mostrare una città colpita dal sole e dalla pioggia allo stesso tempo, mentre dalla montagna il vento trasporta la polvere.

bloodflies_nest-01

Infestazione

Quando un’idea di Game Design diventa parte integrante del gioco, con gli sviluppatori che possono insediarsi nel profondo delle possibilità per caratterizzare il mondo di gioco. L’ecosistema presente è un chiaro esempio di come l’arte e il gameplay possono dare vita a qualcosa di meraviglioso.

city_park

Il Parco

“Immaginate l’Havana con una serie di grossi alberi al centro che non possono essere abbattuti”. Si tratta del disegno di Laurent Gapaillard, uno degli artisti di matita più talentuosi al mondo.

dishonored-2_qc_02

L’Overlook

Il Shindaerey Peak serve come punto di riferimento naturale e aiuta i giocatori, indipendentemente da dove si trovano nella città di Karnaca, per orientarsi. Qui, il colpo d’occhio è preso dalla fermata del treno prima dell’ingresso alla casa di Kirin Jindosh (un inventore pazzo), che domina l’intera città.

mood_dust_district

Il Distretto di Polvere

Agli sviluppatori piace molto la creazione di ambienti significativi per il gioco e questo distretto ne è la prova vivente. Un picco gigante con tante miniere d’argento. L’industrializzazione del distretto con dei giganti mulini a vento. Questi erano i punti di partenza della città di Karnaca.

palace_01

Il Palazzo

Costruito sulla traccia di un antico forte, il Palazzo del Duca è il risultato dello scontro tra materiali classici e nobili dalle linee moderne.

illo_cards

Gli abitanti

Karnaca è il risultato di anni di urbanizzazione, tra cui diverse ondate di coloni arrivati dalle città vicine di Morley, Tyvia, e Gristol. Questi danno vita a molte varianti di persone eccentriche nel gioco.

map_karnaca

La mappa della città

Grazie alla città Serkonan Cartographic si può avere una versione topografica della mappa della città. Gli uomini di Gristol sono venuti con i soldi per costruire dei complessi residenziali con viali, un porto e anche un canale che divide l’isola in due.

study_appartment_01

Interni Victoriani del Sud

Con questa immagine hanno voluto mescolare un armadio dai toni britannici con un interno ricco preso da Cuba o Italia. L’obiettivo era quello di creare un contrasto tra Dunwall (città del primo Dishonored) e Karnaca (città primaria di Dishonored 2) in termini di tono e l’illuminazione.

study_interior_06b

Cortile chiuso

Qui siamo in grado di cogliere l’ispirazione dei viaggi fotografici fatti a Barcellona e vedere come le immagini sono influenzate dal modo in cui il giocatore si muoverà nell’ambiente.

structures_windbreakers_03

Controvento

Visto che la polvere e il vento possono distruggere gli edifici di Karnaca, è stato costruito qualche edificio a forma di diamante capace di resistere alle ondate di vento tempestose e potenti.

vehicule_dreadful_wale

Il terribile

Questo rappresenta l’HUB di gioco di Dishonored 2, dove il giocatore si recherà spesso tra una missione e l’altra. Si tratta di una nave incredibilmente grande e piena di stanze da visitare ed esplorare.

Dishonored II uscira su Xbox One, PlayStation 4 e PC il prossimo 11 novembre.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.