Dead Rising Triple Bundle Pack – Parte III – Recensione

Chiudiamo la nostra disamina circa il Dead Rising Triple Bundle Pack occupandoci di Dead Rising 2: Off The Records, un titolo che, oggi come allora, puzza di “contentino” alla polemica sollevata circa la rimozione del protagonista Frank West in Dead Rising 2. Pronti a tornare a Fortune City nei panni del nostro amato e cazzutissimo fotoreporter?

Titolo: Dead Rising Triple Bundle Pack
Sviluppatore: Capcom
Publisher: Capcom
Lingua: Doppiaggo in inglese, sottotitoli in italiano.
Piattaforme: PC, PlayStation 4, Xbox One
Prezzo: singolo 19,99 / bundle 49,99
Data di uscita: 13 settembre 2016

drofftherecords-01

Annunciato in occasione del  Captivate 2011, Dead Rising: Off the Records è un titolo che racconta una di quelle storie “What if?” (Cosa sarebbe accaduto se..?) in cui, accantonato il personaggio di Chuck Greene, le redini della trama sono trattenute tutte, nuovamente, da Frank West, il protagonista del primo inossidabile Dead Rising. In Dead Rising: Off the Records vediamo Frank sull’orlo del declino giacché tutto il successo e il denaro ottenuto in seguito all’incidente di Willamette sono andati perduti, e le speranze di tornare alle luci della ribalta sono legate esclusivamente al successo nel cruento show Terror is Reality. Da quel momento in poi, come accade in Dead Rising 2, la storia viene stravolta da un’improvvisa ondata di zombie che invade Fortune City  fino all’inevitabile conto alla rovescia di settantadue ore per l’arrivo dei soccorsi.

drofftherecords-02

Abbiamo passato ore e ore su Dead Rising 2: Of The Records alla ricerca di un qualcosa, anche di veramente piccolo, che non ci desse l’impressione di deja vù. E invece no. Il titolo prodotto da Capcom non è altro che una minestra riscaldata in cui viene semplicemente sostituto il protagonista e intorno gli viene costruita una trama veramente fragile, priva del carisma e dello spessore visti nell’originale Dead Rising. Per quel che riguarda i contenuti, salvo una manciata di costumi e di armi nuove, Dead Rising 2: Of The Records propone esclusivamente una modalità di gioco Sandbox in cui il giocatore può liberamente scorrazzare per Fortune City massacrando zombie senza una vera e propria ragione per farlo.

In Conclusione

Dead Rising 2: Of The Records è stata la peggiore chiusura possibile per questo Triple Pack. Sapevamo a monte di essere di fronte a un prodotto già visto, una sorta di DLC per Dead Rising 2, ma vederlo così, buttato all’interno di questo bundle, fa decisamente male. Se al posto di Dead Rising 2: Of The Records avessero inserito Dead Rising 3 (ahimé, esclusiva Xbox One), il Dead Rising Triple Bundle Pack avrebbe avuto sicuramente un valore maggiore.

Parte precedente: Recensione Dead Rising Triple Bundle Pack – Parte I

 Parte precedente: Recensione Dead Rising Triple Bundle Pack – Parte II


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com