Tales of Berseria – Anteprima

Videogiochi

Parliamoci chiaro, Tales of Berseria è il titolo su cui Bandai Namco sta scommettendo molto nella speranza di riuscire a coinvolgere una fetta maggiore di utenti rispetto a quanto fatto in precedenza con Tales of Zestiria, approdato in Europa l’anno scorso. Il titolo ha destato molti sospetti per via del tema piratesco ed una eccessiva somiglianza a Milla Maxwell, protagonista di Tales of Xillia. La versione da noi provata è quella giapponese, divisa in due sezioni: una dedicata interamente alle meccaniche di gioco, dove verrà introdotto il sistema di combattimento contro una svariata mole di nemici presenti su schermo (Battle Mode), l’altra, invece, è un frammento della storia (Scenario Mode), ma di questo discuteremo più avanti.

c6a5ff8035

La cosa che principalmente salta subito all’occhio nel primo scontro è la libertà nel movimento e un sistema di controllo molto più fluida rispetto al suo predecessore, conditi da una gestione del party impeccabile con la possibilità di poter cambiare personaggi in maniera più veloce rispetto al solito. Gli attacchi di ogni personaggio appartengono a degli elementi ed è possibile combinarli attraverso i vari menù di gioco. Tra gli attacchi più spettacolari di questo Tales of Berseria vi è quello eseguibile con il tasto R2 che permette di effettuare una mossa unica di ogni personaggio. Negli scontri avremo ben quattro tasti da combinare per effettuare le combo, personalizzabili attraverso il menù apposito e le combinazioni di queste ultime possono scatenare dei potentissimi attacchi che all’evenienza possono rivelare le debolezze dei nemici. Nel corso della battaglia, inoltre, sarà possibile sia difendersi con la pressione del tasto R1 oppure schivare gli attacchi del nemico.

Berseria_E3-3

L’esplorazione è rimasta la medesima degli altri capitoli della serie con la possibilità di cambiare, in qualsiasi momento l’eroe che guida il gruppo. Nell’ambiente sono presenti sia oggetti da raccogliere sia misteriosi scrigni, alcuni dei quali apribili solo attraverso l’utilizzo delle sfere. Procedendo nell’avventura, inoltre, i giocatori potranno ottenere una sorta di “tavolozza volante”, utile sia a muoversi velocemente attraverso gli ambienti di gioco sia a scansare i combattimenti contro i nemici più veloci.

Tales-of-Berseria-1280x720

Sul comparto grafico non c’è molto da dire, visto che paradossalmente i modelli poligonali sono migliorati, ma le ambientazioni sono molto scarne e vuote. Le animazioni di gioco sono ottime, basti vedere la fluidità dei combattimenti o i semplicissimi movimenti durante l’esplorazione dell’area, ben realizzati e assolutamente poco macchinosi. Il menù principale della gestione dei nostri personaggi è cambiato drasticamente, offrendo questa volta un design molto accattivante in tutte le sue diverse sottosezioni. Una nota positiva è sicuramente la diversificazione dei personaggi per quanto riguarda sia la classe sia il design, iniziando dai lottatori corpo a corpo e finendo con spadaccini e samurai di vario genere.

berseria

Commento Finale

In conclusione, possiamo dire che abbiamo trovato il sistema di battaglia molto migliorato e con delle gradite aggiunte. Purtroppo, a eccezione del doppiaggio e dei due o tre brani presenti nel gioco, non abbiamo avuto modo di poter apprezzare il resto della colonna sonora, ma visto quanto accaduto con gli altri capitoli della serie siamo sicuri che non resteremo delusi.
Il nostro augurio è di ritrovarci alla pubblicazione un ottimo titolo a livello narrativo che possa emozionarci quanto gli altri titoli prodotti da questo stesso sviluppatore.

Federico Molino nasce nel 1996 a Catania, dove iniziò la sua carriera videoludica con la sua prima console, ovvero, il NES. In seguito con l’avvento di PlayStation passò a quella, continuando a crescere con le console del colosso giapponese. Una delle sue tanti passioni è leggere sia romanzi fantasy che manga, ma anche vedere Anime o Film d’animazione strettamente giapponese.

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Password Persa

Sign Up