Secondo Greenberg il futuro del gaming è senza generazioni di console

Ha inizio una nuova era per il mondo delle console, dove vengono parzialmente soppiantate le classiche generazioni che portano sostanziali cambiamenti ad ogni ciclo; Project Scorpio per Microsoft e PlayStation Neo per Sony si muovono esattamente in questa direzione, creando una generazione nella generazione, ma questo concetto potrebbe definirsi in maniera molto più ampia, come un avvicinamento a quello che succede nel mondo del PC, ossia una famiglia di device che vengono aggiornati come hardware, rimanendo fedeli al medesimo software.

Aaron Greenberg di Microsoft ha voluto discutere proprio di questo spinoso argomento, delineando la posizione di Microsoft per il futuro del gaming videoludico; questa la sua risposta alla domanda: Il futuro sarà caratterizzato da console che propongono upgrade continui? Questa è l’ultima generazione di console?

“Penso di si, noi pensiamo che il futuro sia senza generazioni di console; pensiamo che sia nell’abilità di continuare a costruire una community e un catalogo di prodotti attraverso più versioni di hardware. Stiamo scommettendo molto su questo concetto con Project Scorpio. Stiamo sostanzialmente affermando, ‘Questa non è una nuova generazione; tutto ciò che avete continuerà a funzionare.’ Pensiamo a una sorta di famiglia di device.

“Vedremo comunque ciò che succederà. Impareremo molto da Scorpio, vedremo quanto andrà lontano. Per ora basandomi sulle reazioni c’è stato molto interesse intorno al progetto e pensiamo che sarà un successo piuttosto importante. Se i giochi e i contenuti si dovessero dimostrare all’altezza, e penso che ci riusciranno, penso che cambierà il modo in cui pensiamo al futuro del gaming console.”

Cosa pensate di questa nuova via che sta intraprendendo il mondo console?


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.