Hard Reset: Redux – Recensione

Recensioni Videogiochi 1.0 Videogiochi

“Basta, non ne posso più!” Questo quello che ho esclamato quando, cercando informazioni sugli (a me?) sconosciuti Flying Wild Hog ho scoperto che quello di cui stavo per accingermi a giocare era l’ennesima remastered. Deluso? Soddisfatto? Scopritelo in questa recensione!

Titolo: Hard Reset: Redux
Sviluppatore: Flying Wild Hog
Publisher: Flying Wild Hog
Lingua: Inglese
Piattaforme: PC, PlayStation 4, Xbox One
Prezzo: 19,99
Data di uscita: 3 giugno 2016

hardreset-01

 Non una remastered come le altre

L’originale Hard Reset fu pubblicato nel lontano 2011 su PC e sviluppato da un team, allora acerbo, denominato Flying Wild Hog, composto da ex membri di CD Project RED e City Interactive. Il gioco vedeva  l’agente  della CLN, Fletcher, impegnato a combattere in un sanguinoso conflitto nella città di Bezoar, l’ultima abitata da esseri umani. Perché si, il mondo di Hard Reset è dominato dalle macchine e da un misterioso governo che soggioga i pochi superstiti con un regime di terrore e paura.
Ci teniamo a etichettare Hard Reset: Redux come una remastered  un po’ diversa dalle altre: oltre alle classiche ottimizzazioni del profilo tecnico, gli sviluppatori hanno ben pensato di inserire alcune piccole novità capaci di stupire anche quelli che hanno completato il titolo originale. Ma andiamo con ordine.
Nonostante la storia del gioco sia rimasta inalterata e le boss fight siano più o meno le stesse, gli sviluppatori hanno ridistribuito i nemici e ricollocato alcuni oggetti. Interessanti modifiche sono state invece apportate all’arsenale del protagonista che, a due nuovi interessanti fucili, si aggiunge un’affilatissima katana con cui affrontare in maniera più agevole i combattimenti corpo a corpo. Procedendo nelle missioni e raccogliendo alcuni punti esperienza è possibile acquistare i potenziamenti delle armi e la possibilità di trasformarne la categoria. Vi segnaliamo inoltre che completando il gioco si sbloccano due nuovi livelli di difficoltà (dove le munizioni saranno risicate e i nemici veramente arrabbiati) e una modalità di gioco molto simile alla tradizionale “orda” introdotta da Gears of War 2.

hardreset-02

Tecnicamente…vintage

Al suo esordio nel 2011, Hard Reset: Redux stupì il pubblico per le sue ambientazioni e per l’estrema cura con cui erano stati realizzati tutti i dettagli, partendo dalle esplosioni fino ai riflessi sulle corazze dei robot. Nonostante l’upgrade e i miglioramenti apportati ai modelli dei personaggi, il motore grafico del gioco risente notevolmente del peso dell’età ed è quasi incapace di stupire come fece invece al suo primo esordio. Fortuna vuole, però, che la particolare frenesia del gioco e le molteplici orde di avversari disseminate lungo i percorsi non danno al giocatore il tempo di potersi fermare  ad ammirare gli scenari. Stesso discorso vale purtroppo per il comparto audio del gioco che non presenta particolari rimasterizzazioni o reinterpretazioni del doppiaggio che, purtroppo, è nuovamente in lingua inglese accompagnato da sottotitoli in molteplici lingue esclusa, ovviamente, quella italiana.

In Conclusione

Qualche anno fa, Hard Reset era indubbiamente un prodotto affascinante, capace di stupire anche i giocatori un po’ più restii ma oggi, dove la concorrenza è spietata e la tecnologia ha fatto passi da gigante, il titolo di Flying Wild Hog è quello che si dice “uno dei tanti”, uno di quei titoli da giocare quando sono stato già completati altri titoli con maggiore spessore. Non siamo sicuramente davanti a un prodotto mediocre, sia chiaro, ma la mancanza di vere e proprie novità rispetto al capitolo originale, la totale assenza di una traduzione in italiano e un gameplay non rinnovato ci hanno lasciato l’amaro in bocca.

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com