Edison for Nature – Il nostro incontro con Gabriele Mainetti

Cinema Interviste

In occasione della conferenza stampa per il progetto “Edison for Nature”, di cui vi abbiamo parlato in maniera dettagliata stamane, siamo riusciti ad incontrare e scambiare quattro chiacchiere con Gabriele Mainetti, pluripremiato regista italiano che quest’anno si è tolto parecchie soddisfazioni. 7 David di Donatello, 4 Ciak d’Oro e il Globo d’Oro come miglior film, Mainetti ha fatto incetta di premi con il suo film d’esordio Lo chiamavano Jeeg Robot e ora è pronto a tuffarsi in un’altra avventura, dal cuore green: un mediometraggio che sarà il risultato del progetto lanciato dal colosso Edison, firmato dal regista romano insieme al documentarista Andrea Segre. Ecco il resoconto dell’intervista a cura del nostro inviato Luca Carbonaro:

 

Luca: Salve Gabriele, possiamo darci del “tu” ? Ti seguo dai tempi di “Basette”, celebre corto del 2008 che omaggiava le gesta di Lupin III, con il mitico Valerio Mastandrea nelle vesti di protagonista. Ormai hai compiuto passi da gigante e sei diventato il regista italiano più “chiacchierato” dell’anno. Parlaci della tua adesione al progetto “Edison for Nature”, assieme ad Andrea.

Gabriele: No (ride), mi sento una persona autorevole. Sto a scherzà, daje !!! Sentirai molto prevalere il mio spirito da romanaccio doc, quindi voglio prepararti. In ogni caso, come dicevo in conferenza stampa, ho aderito a questo progetto perchè lo sentivo molto vicino e coerente con le mie linee di pensiero. Vorrei che le persone comincino a riflettere più seriamente sulla natura, energia e l’ambiente che li circonda. Saranno loro i protagonisti di questo progetto, io e Andrea saremo solo il mezzo che renderà possibile il percorso creativo.

Luca: Parlando di corti, ho adorato anche “Tiger Boy” che ha saputo trattare in maniera matura il tema scottantissimo dell’abuso su minori. In quell’occasione hai collaborato con i ragazzi della “Rome Wrestling Academy”, alcuni dei quali ho conosciuto di persona. Ti sei divertito a girare con loro, sei un fan della disciplina ?

Gabriele: Tiger Boy lo reputo un grande traguardo e tutti hanno lavorato in maniera professionale per la riuscita. Sono un fan del catch ed ho tratto molto spunto dal celebre anime Tiger Mask, ovviamente, ma non seguo il wrestling attuale, sono impegnatissimo. Apprezzo però l’impegno degli atleti e rispetto la disciplina.

Luca: Tornando al discorso Edison, avete detto che la partecipazione è aperta a tutti, giovani, donne, anziani ma la mia domanda è semplice: viviamo in un mondo totalmente digitalizzato dove l’attuale generazione sembra disinteressata in tutto…Spiegaci perchè dovrebbero aderire a questo progetto.

Gabriele: Perchè vivono e la natura che ci circonda è vita. A meno che non siano dei robot, dovrebbero interessarsi di questi aspetti e loro potrebbero molto grazie alle piattaforme social ma, ripeto, la partecipazione è aperta a tutti e vorrei una fascia variegata per capire i diversi punti di vista. Voglio ribadire, inoltre, che non si tratta di un progetto per cineasti quindi non vogliamo gente già esperta del settore che cerca di sfruttare questa occasione per mostrare il suo curriculum. Vogliamo lo sguardo della gente comune, che sia un video, un disegno, un file audio, una cazzatella che però centri appieno le linee guida del progetto e noi saremo soddisfatti. Ci può essere un cambiamento.

Luca: Concordo su tutto. E te lo dice un ragazzo che proviene dalla Basilicata, terra che offre moltissimo dal punto di vista turistico e culinario ma che viene sempre bistrattata o citata soltanto per riprese cinematografiche ed inciuci politici. Penso a Matera, che attualmente si sta preparando l’elezione a capitale della cultura europea del 2019, ed è stata terra prediletta per le riprese cinematografiche da Morgan Freeman e dalla Warner Bros per Ben Hur e Wonder Woman.

Gabriele: Ti sento cinico ma giusto. Bella città Matera, non ho mai avuto l’opportunità di girarci un film. Se anche tu hai una storia ganza da raccontare, in linea con il topic di responsabilità energetica e ambientale, pubblicala. Invito tutti i ragazzi della Basilicata a farlo ma come dicevo prima, desidero una partecipazione globale. Parola chiave: lo sguardo di tutti.

Luca: Perchè ritieni che il cinema sia il “medium” adatto per questo tipo di progetto ?

Gabriele: Ti darei una risposta banale perchè lavoro nel settore ma il cinema è una delle poche forme di messaggio che può essere veicolata ed usufruita da tutti, senza distinzioni. Il documentario che poi si verrà a creare dall’unione dei 10 pezzi migliori, sarà un filmato della gente, assolutamente popolare. A tal proposito, ti invito anche a dare un’occhiata al progetto Edison Green Movie, lanciato nel 2012 durante il 65° Film Festival di Cannes.

Luca: Esaurito il discorso Edison, vorrei chiudere questa breve ma interessante chiacchierata chiedendoti una cosa che tutti i fan si stanno domandando, e lo faccio nel mio romanaccio stentato: “Ma sto cavolo de blu-ray de Jeeg Robo’, quando lo vedemo ??”.

Gabriele: A Settembre. Non abbiamo ancora una data precisa, stiamo decidendo il packaging e i contenuti speciali ma speriamo di farlo uscire entro quel mese. Come diceva lo zingaro, Stay Tuned !!!

Luca: Ora dicci tutto quello che puoi sul sequel. Perchè ci sarà un sequel, ne sono certo.

Gabriele: Quale sequel ? De che ? (ride). Posso dirti che ho preparato dei soggetti e presto partiremo con la sceneggiatura ma è ancora molto presto per parlarne, d’altronde…..dobbiamo fa’ anche stavolta il botto, no ?

Luca: Assolutamente. Gabriele, voglio ringraziarti per il tempo concessoci e continua a spaccare le barriere del cinema italiano, sei un grande.

Gabriele: Tranquillo che spacco anche altro (ride). Grazie a te, sei molto in gamba, è stato un piacere.

 

Di seguito, vi lasciamo a una galleria di foto scattate durante l’evento:

 

 

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com