Xbox & VR: tutto ciò che devi sapere prima dell’E3 2016

Diverse voci di corridoio hanno affiancato il settore Xbox con la realtà virtuale, rivelando quindi una probabile nuova console in uscita che supporterà questa feature. La nuova console viene identificata come Xbox Scorpio.

xbox_one_wallpaper_photos_controller

Questo rumor è emerso durante il pre-E3, che sembra accennare lo sviluppo di un titolo VR proprio per Xbox One. Purtroppo gli sviluppatori del titolo in questione non hanno potuto rilasciare molti dettagli, ma è stato spiegato che si tratta di un gioco appartenente ad un franchise estremamente famoso, e che è in sviluppo anche per PS4 e PC. Il tutto è molto curioso, poiché Xbox One non supporta VR, quindi ciò fa pensare ad una console totalmente nuova e più potente per supportare Oculus Rift. Infatti, pochi giorni fa, sono emersi altri dettagli, che parlando proprio di Microsoft al lavoro su una console chiamata Xbox Scorpio, dotata di una GPU più potente con supporto 4K e capace anche di supportare il visore VR Oculus Rift (giustificando quindi lo sviluppo di un titolo VR), di proprietà di Facebook e con la quale la stessa Microsoft ha già un accordo di partnership da tempo.

oculus-rift-3

 

Inoltre, proprio per quanto riguarda questa presunta Xbox Scorpio, la testata giornalistica  Polygon afferma che la nuova Xbox (secondo le sue fonti) avrà un indice prestazionale di 6 TeraFLOPS, inteso ovviamente come numero di calcoli numerici eseguibile dall’hardware in un secondo (in basso vi mostriamo un grafico con tutte le recenti console, inclusa PS4.5). La nuova console Sony, probabilmente in arrivo, sarà in grado raggiungere un picco massimo di 4 TFLOPS, risultando quindi meno potente di Xbox Scorpio.

grafico-ps4.5-xboxscorpio

Se tutte queste notizie risultassero vere, Microsoft sarebbe in vantaggio per quanto riguarda le prestazioni messe a confronto, ma facendo uscire la sua nuova console probabilmente nel 2017, e non come Sony che punta al lancio di PS4.5 verso fine 2016. Ci teniamo a precisare che stiamo discutendo di notizie non assolutamente ufficiali, dunque possiamo limitarci solo a riportare le voci di corridoio ed aspettare con ansia l’E3 2016.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.