COMICON 2016: il nostro racconto

Come ogni anno, dal 1998 in poi, si è tenuto nella città di Napoli il COMICON, Salone Internazione del Fumetto e del Gioco. Abbandonata da tempo la suggestiva location del Castel Sant’Elmo, la direzione ha nuovamente optato per la Mostra D’Oltremare come sede dell’evento, probabilmente grazie agli enormi spazi e i servizi di metropolitana, bus e parcheggi vari.
La fiera si è tenuta dal 22 al 25 aprile 2016 con un calendario fitto di incontri ed eventi capaci di ingolosire i fan di diverse categorie di intrattenimento digitale e fisico. Ma partiamo da quel che più amiamo: il gaming.

1

Tra i partner di punta dell’edizione 2016 del COMICON non potevamo non citare l’italianissima  Milestone che dopo i vari  MXGP2 e Sébastien Loeb Rally Evo, grazie alla collaborazione con Multiplayer.it, ha offerto ai videogiocatori presenti la possibilità di toccare con mano Valentino Rossi – The Game, il videogioco dedicato alle imprese delle celeberrimo motociclista di Urbino. Immancabile come sempre lo spazio dedicato a Fantagazzetta e League of Legends.

2

Oltre alle numerose case editrici che infarciscono i vari stand del COMICON, non sono mancate tantissime opportunità di incontrare alcune importanti firme del fumetto italiano e internazionale: Silver (il papà di Lupo Alberto), Milo Manara (il nome parla da sé), Don Rosa, sono solo alcuni degli artisti che hanno autografato e in alcuni casi realizzato dei disegni per i diversi fan in coda. Non possiamo non segnalarvi la presenza di Sio, papà del simpaticissimo Scottecs che da mesi oramai diverte e intrattiene migliaia di utenti su YouTube.

4
A differenza degli scorsi anni, l’edizione 2016 del COMICON ha presentato una spropositata quantità di contenuti legati sia al mondo del cinema sia a quello delle serie TV. Nel padiglione dedicato, infatti, centinaia di fortunati hanno potuto godersi in anteprima la puntata pilot di Outcast, il primo episodio della nuova stagione de Il Trono di Spade e l’episodio crossover Supergirl /Flash.
Quest’anno, inoltre, la fiera ha ospitato alcuni attori provenienti dagli Stati Uniti, nello specifico il cast di Outcast e Michael Cudlitz (noto al pubblico per avere interpretato il personaggio di Abhram in The Walking Dead) e nessuno di questi si è sottratto alla richiesta di autografi da parte dei fans.
Va infine segnalata la presenza di Gabriele Mainetti, trionfatore ai David di Donatello per il suo Lo chiamavano Jeeg Robot (se non lo avete visto, dovete farlo: è una figata pazzesca).

5

La nostra opinione

Una città troppo spesso “raccontata” solo per fatti di cronaca nera ha bisogno di eventi come il COMICON. Gli organizzatori nel corso degli anni sono riusciti a infarcire la fiera di personaggi dello spessore e a puntare sulla città di Napoli i riflettori del mondo del gioco e del fumetto. Rispetto agli scorsi anni l’organizzazione si è dimostrata più meticolosa anche se non è mancato qualche malcontento a causa di qualche autografo mancato. Tuttavia riuscire a raccogliere ben 100.000 visitatori in soli quattro giorni di fiera non è cosa da tutti e, ripetiamo, eventi del genere non possono fare che bene all’immagine di Napoli.
Arrivederci al COMICON 2017 che si terrà dal 28 aprile al 1 maggio 2017.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com