Nights of Azure – Recensione

Dopo la saga Atelier, Gust si ripresenta in Europa con il suo Nights of Azure, titolo già uscito l’anno scorso in Giappone su PlayStation 4, PlayStation 3 e PlayStation Vita. Purtroppo, anche in questo caso sono state messe in cantina le versioni PlayStation 3 e PlayStation Vita, portando così da noi Europei, solo la versione per la “nuova” console casalinga di mamma Sony. Partiamo dal presupposto che Nights of Azure vuole essere quasi un antipasto per noi europei in attesa di Atelier Sophie, ma la domanda è sempre una, sarà un buon antipasto per colmare l’attesa dell’ultimo capitolo della famosa saga di Gust?

Titolo: Nights of Azure
Genere: JRPG e Action
Sviluppatore: Gust
Editore: Tecmo Koei
Piattaforma: PlayStation 4 (Europa) – PlayStation 3 e PlayStation Vita (Giappone)
Data D’uscita: 1 Aprile 2016

La notte sopraggiunge sul mondo..

Nights of Azure narra le vicende di un regno che ormai è sopperito alla minaccia di un Signore della Notte, il quale ha privato della vita diversi essere umani, contaminando quest’ultimi con il suo sangue e tramutandoli in esseri demoniaci privi di intelletto umano. Così facendo, ha creato un proprio esercito, che minaccia ogni notte, la vita di tutti i cittadini di Ruswal. Purtroppo, il Signore della Notte non è stato sconfitto definitivamente, infatti la sua comparsa è imminente, e se quest’ultima cosa dovesse accadere, nel mondo regneranno solo le tenebre visto la permanente notte che si creerebbe. La nostra protagonista, Arnice, fa parte di un gruppo chiamato Curia, che contrasta ogni notte i demoni che albergano nella città, in modo da estirpare la minaccia che incombe su tutto l’intero pianeta. La nostra protagonista è stata leggermente afflitta dal sangue del Signore della Notte, ma fortunatamente ha mutato solamente i suoi poteri, che potrà sfruttare contro i nemici più ostici. Nelle prime ore di gioco ci verrà introdotto tutto quello che vi abbiamo appena scritto, fino ad arrivare all’incontro con Lilysse, vecchia compagna di accademia della nostra bella Arnice. I due dovranno collaborare, facendo parte entrambi della Curia, visto che Lilysse è destinata a combattere il male, essendo una delle sacerdotesse scelte a sacrificarsi per il bene del mondo.

NightsofAzure_Event09

Demone, mezzo-demone o entrambi?

Il sistema di battaglia di Nights of Azure è completamente diverso da quello della serie Atelier, infatti qui avverrà il tutto – o quasi – in tempo reale, mettendo da parte la componente ruolistica per far spazio a quella action. Durante i combattimenti avremo al nostro fianco dei Servant, esseri che ci aiuteranno nelle battaglie, quest’ultimi livelleranno e otterranno esperienze proprio come il nostro personaggio principale. Questa componente ricorda un – quasi – quella vista già su Final Fantasy XIII-2 qualche annetto fa, dove vi erano i mostri a combattere a fianco degli eroi. I servant hanno però un limite, infatti il limite sta che in battaglia si possono avere solamente quattro servant. Questi piccoli amici di battaglia saranno collezionabili all’interno del gioco, vista la grande quantità di tipologie presenti all’interno del mondo di Ruswal. Un aspetto molto importante di questo titolo sono le missioni secondari, che accennano o approfondiscono parti importanti per la storia, e certe volte, ne svelano i retroscena non chiariti all’interno del filone principale, aiutando così la comprensione generale della storia. Nel gioco vi sarà anche un Hub Centrale, l’Hotel Ende, dove sarà possibile sviluppare le abilità del nostro personaggio insieme a quelle dei nostri Servant, potenziando al meglio le statistiche utilizzando i punti accumulati nelle battaglie. Se ricordate bene, poc’anzi avevamo accennato che Arnice è un mezzo-demone che può trasformarsi, infatti, sarà possibile farlo all’interno delle battaglie, e questa muterà in base all’arma che si impugna durante lo scontro, anche se, per potersi trasformare bisognerà riempire l’apposita barra sferrando una serie di combo o raccogliendo gli item di ricarica dei nemici. Le trasformazioni sono molto varie e possono essere più o meno utili in base alla situazione, visto che magari in una battaglia vi è un’apposita trasformazione utile anziché un altra. A marchiare questa produzione è il livello di difficoltà, un po’ troppo semplice pure ai livelli più alti. Tra le tante cose interessanti c’è l’arena, zona in cui Arnice può combattere con orde di nemici rispettando determinate condizioni.

NightsofAzure_EnemyMonster07

Tecnicamente sottotono

A livello tecnico il gioco presenta una grafica molto fumettosa, ma che non salva comunque la natura di sviluppo, ovvero quella della scorsa generazione. Purtroppo, seppure sono presenti degli ambienti molto ispirati, il comparto grafico non valorizza a pieno quel che il gioco potrebbe trasmettere con un comparto grafico migliore. Altro neo che non è riuscito ad andarci proprio giù è sicuramente il calo di framerate, visto la presenza di un comparto grafico non al passo con i tempi e la presenza di pochi oggetti a schermo, il framerate instabile non è giustificato. Fortunatamente a salvare il tutto vi sono i modelli poligonali dei protagonisti, ben curati e unici com’è solito fare Gust. Come di consueto, non poteva mancare una OST degna di un titolo Gust, il gioco infatti presenta tantissime tracce memorabili, che difficilmente non riesciurinna a incantare il giocatore.

NightsofAzure_Screenshot06

Commento Finale

Seppure il titolo non sia un disastro completo, da Gust si ci aspettava un po’ di più, sembrando quasi un titolo sviluppato in fretta e furia. Inoltre, vi sono diverse cose non giustificabili, come ad esempio il framerate instabile, dato che già il gioco è uscito da un anno in Giappone e qui il problema ancora non è stato risolto. Anche se il titolo non è esente di difetti, resta comunque un esperienza piacevole, che può incantare principalmente chi ama questo genere di giochi. Sicuramente questa è un occasione sprecata, ma speriamo di rifarci con Atelier Sophie, prossima uscita in Europa sempre marchiata Gust.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com