Joe Dever’s Lone Wolf – Console Edition – Recensione

Recensioni Videogiochi 1.0 Videogiochi

Joe Dever’s Lone Wolf, riuscito adattamento della celebre e prolifica odissea cartacea di Librogame con protagonista Lupo Solitario, si avvia verso il mondo delle console, dopo circa due anni dalla sua apparizione prima su dispositive mobile, poi su piattaforma PC. Il titolo che andremo ad analizzare comprende tutti gli episodi della prima stagione delle avventure di Lupo Solitario.

Ma saranno riusciti I Forge Reply a trasportare la narrative dei Librogame sulle nostre console domestiche? Due mondi che sembrano molto distanti, se non alieni, ma che forse hanno trovato il loro punto di contatto.

Titolo: Joe Dever’s Lone Wolf – Console Edition
Sviluppatore: Forge Reply
Publisher: 505 Games
Giocatori: 1
Lingua: Testi in italiano
Piattaforme: PS4, Xbox One

lone wolf

Il gioco si fonda sulla collaudata formula dei Librogame, che tanta fortuna ebbero alla fine degli anni ’80 e l’inizio dei ’90. Per coloro che non hanno mai sentito parlare di questi libri, facciamo un breve passo indietro. Si trattava di libri che permettevano di costruire la nostra personale avventura attraverso delle scelte che potevamo compiere. Scegliendo un percorso anzichè un altro, il libro ci diceva a quale pagina andare, per poter continuare l’avventura. Una delle saghe più famose dei Librogame è stata quella di Lone Wolf, da noi tradotto Lupo Solitario, create dal prolifico e poliedrico Joe Dever. Il successo italiano è stato immenso, per cui gli italici Forge Replay hanno deciso di rinverdirne i fasti con una trasposizione digitale. Lo hanno fatto passando ovviamente per una narrazione ben più che fluida, merito della penna dello stesso Dever, chiamato a curare in prima persona la produzione.
Lone Wolf ha visto affluire sull’AppStore molti utenti, tra appassionati della prima ora e semplici curiosi, che in entrambi i casi non hanno potuto far altro che apprezzare l’approdo del franchise dalla carta allo schermo di tablet e smartphone, in una formula vincente che all’atmosfera originale aggiunge un intelligente utilizzo del mezzo videoludico, mantenendo in ogni caso un profondo rispetto verso l’opera di Dever.

Chi non è cresciuto negli anni 80 e dintorni, e che quindi non può neanche solo lontanamente immaginare che per lungo tempo l’epopea di Lone Wolf è stato sinonimo della parola “fantasy”, può restare inizialmente perplesso dalle meccaniche di gioco e dalla fortissima componente narrativa che contraddistingue, oggi come ieri, anche questa nuova avventura.

Chi si avvicina solamente adesso all’opera e al personaggio deve sapere che le sessioni di gioco sono divise fondamentalmente in due fasi, che passano dall’attenta lettura di pagine e pagine di testo che presentano bivi e mettono il giocatore nella condizione di decidere il proprio destino attraverso scelta piuttosto importanti e fatidiche per quanto riguarda il proseguimento della storia, a sessioni di combattimento che, oltre a mettere in mostra i muscoli del proprio dispositivo, alle prese con ambientazioni dettagliate e ottimi modelli poligonali, risultano caratterizzate da una difficoltà decisamente controcorrente rispetto alle moderne scelte degli sviluppatori, sempre più orientati -From Software a parte- ad un atteggiamento permissivo e nella maggior parte dei casi più che disposto a perdonare qualche leggerezza del giocatore. Critica e pubblico hanno accolto molto bene il progetto di Forge Reply e BulkyPix, merito di una formula che si è rivelata essere vincente su carta come sullo schermo del proprio tablet.

maxresdefault

Anche il porting su PC delle avventure di Lupo Solitario ,avvenuta attraverso la pubblicazione di quattro capitoli in tempi diversi, ha riscosso un discreto successo di pubblico e critica. Adesso ritroveremo tutti i capitoli uniti assieme in questa Console Edition, ad un prezzo veramente appetibile.

Come dicevamo, il gioco si basa sostanzialmente nella lettura di alcune pagine di testo, che ci introducono alla possibilità di compiere delle scelte che porteranno l’avventura per strade diverse. Il tutto è stato miscelato con delle sezioni di combattimento, che ci vedranno protagonisti in prima persona dell’azione. Dovremo decidere se attaccare, difenderci oppure sostentarci con le pozioni (fatene sempre una ingente scorta, vi accorgerete che non saranno mai abbastanza!).
La pecca più grossa del gioco forse risiede proprio nell’azione, che nonostante sia implementata abbastanza coerentemente con la trama, risulta a volte un po’ troppo ripetitiva. Nonostante l’ottimo art designer dei nemici che affronteremo, quello che manca è la varietà degli stessi, soprattutto nei primi capitoli. Graficamente la versione per console si mantiene ad ottimi livelli, con sfondi ottimamente realizzati in 3D un’ottima caratterizzazione del personaggio principale.
Anche I disegni che accompagnano la narrazione attraverso le pagine testuali sono di pregevole fattura, che proietteranno I nostalgici dei vecchi Librogame nelle atmosfere cartacee che tanto hanno amato.

LoneWolfSfumatura

Il nostro cammino sarà costellato sia di nemici agguerriti che di personaggi che ci potranno aiutare nella nostra epica impresa. Come già accennato, non sottovalutate l’estrema importanza dei mercanti, che non saranno tra gli incontri più frequenti, per cui preparatevi a fare una bella scorta delle loro merci. Infatti potremmo recuperare energia e mana attraverso la meditazione, ovvero fermandoci a riposare, ma questo può risultare molto pericoloso, per via degli incontri casuali che potrebbero prenderci di sorpresa. Per cui, per non rischiare di dover ripetere dall’ultimo checkpoint la strada intrapresa fino alla nostra morte, sappiate che in alcuni momenti i combattimenti si susseguiranno senza pausa, per cui non avere pozioni con le quali rifocillarsi è l’ultima cosa che potrete desiderare.
Cambiare in corsa la difficoltà, optando per un livello più basso allo scopo di superare una sezione più ostica del previsto, è ovviamente sempre possibile, anche se si tratta di un’opzione che i puristi non prenderebbero mai e poi mai in considerazione.

Non vi lasciate prendere dallo sgomento iniziale dovuto al gamplay, perché il gioco sicuramente parte molto lento, ma superato il primo dei tre atti che compongono ogni capitolo, la narrazione si fa più concreta e trascinante, aumentando di gran carriera il ritmo e catturando l’attenzione del giocatore. Complici di questa accelerazione sono alcune lunghe sezioni esclusivamente narrative appassionanti, a testimonianza di come sia importante la presenza di Joe Dever in cabina di regia, e il peso di dover compiere importanti e definitive scelte morali. Non manca inoltre la possibilità di cimentarsi in piacevole missioni secondarie, diverse in ogni capitolo, arricchite di nuovi e stimolanti bivi narrativi che faranno sicuramente la felicità gli amanti di lunga data della serie cartacea.

2014-11-27_00018

In Conclusione

Nonostante alcuni difetti che l’adattamento videoludico di Lone Wolf si porta dietro fin dal primo capitolo, datato 14 novembre 2013, la saga è comunque una solida e valida alternativa per gli amanti del genere fantasy, rispetto a titoli all-action. E’ un gioco che non perdona disattenzioni, ma che premia le scelte che faremo per poter portare a termine la nostra epica avventura attraverso l’immaginifico mondo creato del genio creativo di Joe Dever. Quello che rende sicuramente unico ed originale il prodotto firmato Forge Reply sono una narrazione sempre convincente, un buon comparto grafico e sicuramente la possibilità di immedesimarsi in un personaggio carismatico come Lone Wolf, grazie al sistema collaudato nei Librogame, che qua trova la sua perfetta sintesi con il medium videoludico.

 

Digital dreamer, videogames addicted, wannabe Jedi. An old player that is still capable of wonder.

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Password Persa

Sign Up