Chi inizia a giocare un MMORPG con passione, sicuramente sa che non vedrà la luce del sole molto presto (almeno quello vero). Se invece non avete mai affrontato un’avventura del genere, dovete immaginare un gioco di ruolo accessibile da più persone contemporaneamente sparse nel resto del mondo, impegnate tutte ad affrontare varie missioni (quest), a chiacchierare con altri personaggi controllati dal sistema (NPC), a fare acquisti nei vari negozi con soldi reali (Item Mall), a massacrare orde di mostri. Fatta questa premessa e consci dei rischi di questo viaggio, preparatevi perché in Black Desert Online di cose da vedere ce ne sono tante!

Sviluppatore: Pearl Abyss
Publisher: Daum Games
Piattaforme: PC
Genere:  MMORPG
Data di uscita: 3 marzo 2016
Localizzazione: Testi a schermo e dialoghi in inglese

2

Come già trattato nell’anteprima di questo titolo, la prima missione da affrontare sarà quella di creare il proprio personaggio. La scelta iniziale da eseguire riguarda il tipo di guerriero che vorrete personificare. Questo ne caratterizzerà l’aspetto estetico e lo stile di combattimento. Le classi attualmente disponibili sono Warrior, Ranger, Sorceress, Berserker, Tamer, Valkyrie, Wizard, Witch. La pecca in questa impostazione sta nel fatto che nella classe non è possibile scegliere ne il sesso ne la razza, quindi un Ranger sarà necessariamente un elfo femmina e un Berserker un mezzo gigante uomo (anche se non credo sarebbe un bel vedere la versione femminile). Una volta vestiti i panni del nostro personaggio, ne dovremmo costruire l’aspetto. L’editor del personaggio ci permetterà di scegliere nei minimi particolari, capigliatura, forma e dettagli del viso, definire la corporatura e la muscolatura. Se non avete una grande fantasia, potete divertirvi a ricreare il vostro avatar o quello di un personaggio famoso in quanto la caratterizzazione può avvenire anche nei dettagli. Una volta scelto il server (consiglio “Jordine” nel quale ho trovato anche giocatori italiani), vi troverete nel villaggio di Olvia, nel quale avranno luogo i primi rudimenti di gioco con un tutorial su movimenti, attacco e l’utilissimo autorun. In Black Desert Online avrete infatti la possibilità di far si che il vostro guerriero si avvii in automatico verso la destinazione della quest attiva, permettendovi di gestire nel frattempo l’inventario o il menù di gioco. La storia principale, si basa sul conflitto che vede come protagonista principale la nazione di Valencia contro quella di Calpheon. I commercianti di Valencia vengono accusati di aver sparso la peste in tutto il regno anche a causa delle Black Stone, ma senza anticiparvi troppo, nel corso della storia verrà reso noto il vero potenziale di questo elemento. A farci da guida in questa avventura ci sarà Black Spirit, una sorta di “grillo parlante maligno” che ci indicherà quest e consigli per proseguire nella storia. Vi avviso: l’odioso essere e la sua fastidiosa vocina sono immortali quindi trattenete l’impulso di attaccarlo (che avrete ogni volta che comparirà), in quanto non servirà a nulla. I combattimenti che invece avrete con le creature presenti nel regno, sono uno degli aspetti meglio realizzati di questo titolo. La varietà di attacchi sbloccabili con l’avanzare del livello e la fluidità dei movimenti, rende alcune lotte una vera è propria danza a ritmo di fendenti e scoccate di freccia.

1

Uno degli aspetti innovativi ed interessanti in Black Desert Online, sono le conversazioni con i NPC che avvieranno dei minigiochi basati sulle informazioni apprese dai personaggi non giocanti incontrati durante l’avventura. Si creerà una sorta di rete di informazioni (che assumerà la forma del segno zodiacale della persona con la quale avrete dato luogo al dialogo), dove ci troveremo a collegare varie icone, che rappresentano i personaggi incontrati fino a quel momento nella nostra avventura. Se le icone scelte saranno corrette visualizzeremo uno smile sorridente e ci saremo portati a casa le simpatie del negoziante, a volte qualche sconto sulla merce offerta o nuove missioni. Tra le tante azioni che il nostro personaggio potrà svolgere tra una quest e l’altra,  possiamo sviluppare le nostre conoscenze in alchimia, caccia, commercio, cucina e altro ancora. Una volta che ci saremo procurati gli attrezzi necessari, potremo dedicare il nostro tempo ad accresce le nostre capacità nel combinare i vari elementi che andremo a raccogliere nelle varie ambientazioni di gioco. Un’altra delle attività che potremo svolgere è la pesca, disponibile una volta equipaggiato lo strumento idoneo, ma questa attività non è particolarmente divertente in quanto una volta scelto il punto dove tirare l’esca, dovremo soltanto decidere quando ritirare la lenza una volta che il pesce ha abboccato, senza nessuna azione nell’intermezzo. Un altro aspetto negativo del gioco è dato dalla monotonia delle missioni nelle quali dovremo uccidere un certo tipo di animale o nemico, raccogliere o ricavare un elemento o semplicemente parlare con un personaggio in particolare. In alcuni casi ci troveremo ad affrontare anche compiti interessanti o ad affrontare Boss piuttosto ostici ma in realtà mai troppo impegnativi. Un’altra particolarità di Black Desert Online è data  dalla gestione della mappa, nella quale saranno visualizzate le città e gli avamposti principali ai quali viene dato il nome di “Nodo”. In alcune missioni ci troveremo a dover collegare due o più Nodi per creare una rete di scambio in modo da avviare trattative commerciali che potranno essere portate a termine con la nostra cavalcatura o con i carri di trasporto, permettendoci di guadagnare preziose monete.

3

Da pochi giorni dalla sua uscita, Black Desert Online in molti forum si piazza nei primi posti dei MMORPG di quest’anno. Chiaro che il titolo non è perfetto e presenta diversi aspetti migliorabili oltre al fastidioso Item Mall, ma presenta un mondo e un’avventura davvero ben realizzati e la varietà di azioni eseguibili è il suo punto di forza insieme al comparto grafico eccellente. La mancanza di sottotitoli in italiano può limitare alcuni dei giocatori poco pratici con la lingua anglosassone ma posso tranquillizzarvi nel dirvi che i dialoghi sono davvero essenziali e che le quest dispongono comunque di un navigatore che vi conduce alla meta prestabilita. Da non sottovalutare inoltre, e per molti utenti sarà forse l’aspetto più importante del titolo, che in Black Desert Online è disponibile la modalità PvP (Player vs Player) che si attiva al termine di una quest principale del Black Spirit o in ogni caso quando si arriva al livello 40.

In conclusione

Personalmente questo titolo mi ha conquistato già dalla prima Beta e, anche se non apprezzo il sistema di Item Mall, va tenuto conto che il costo della Traveler’s Package non è elevatissimo. La descrizione dettagliata delle varie attività di gioco in questa recensione, serve a far comprendere che come ogni MMORPG il titolo non è adatto a tutti ma se siete incuriositi da almeno uno degli elementi descritti, sono sicuro che Black Desert Online non vi lascerà delusi.

 

Sono nato nel 1980 quando la Pixel art non era una scelta ma l'unico stile grafico possibile. Ho nella pittura, nei videogiochi e nel cinema le mie passioni più grandi. Vivo ogni giorno cercando di ricordare che ciò che divide i rimpianti del passato e i sogni del futuro, sono gli istanti che viviamo nel presente costruiti con le nostre azioni.

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com