Ecco i finalisti del Premio Mario Verdone, ad Aprile i vincitori

Cinema

Ecco i 10 autori che concorreranno alla VII edizione del Premio Mario Verdone che sarà consegnato dai fratelli Silvia, Carlo e Luca Verdone durante la XVII edizione del Festival del Cinema Europeo, che si terrà a Lecce dal 18 al 23 aprile 2016.

Laura Bispuri per “Vergine giurata”, Maccio Capatonda per “Italiano medio”, Piero Messina per “L’attesa”, Duccio Chiarini per “Short Skin”, Francesco Ghiaccio per “Un posto sicuro”, Alberto Caviglia per “Pecore in erba”, Carlo Lavagna per “Arianna”, Matteo Scifoni per “Bolgia totale”, Tommaso Agnese per “Mi chiamo Maya”, Giovanni Virgilio per “La bugia bianca”.

Il Premio dedicato a Mario Verdone, rivolto ad un giovane autore italiano (massimo 40 anni) che si sia particolarmente segnalato nell’ultima stagione cinematografica per la sua opera prima, – è stato istituito in accordo con la famiglia Verdone dal Festival del Cinema Europeo in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia ed il Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani. Saranno Carlo, Luca e Silvia Verdone a scegliere il vincitore dell’edizione 2016 tra i 10 autori individuati.

“Il Premio Mario Verdone vuol essere incoraggiamento e autentico scoutingsottolineano i fratelli Verdone -. Un’opera prima segna un passo importante verso una professione tanto bella quanto difficile com’è quella del regista. I dieci registi selezionati quest’anno in concorso presentano tutti film molto interessanti ed è bello constatare che ogni anno (e questo è il settimo) il nostro cinema sia in grado di produrre esordi di alto valore. Anche per questa edizione la nostra scelta non sarà affatto facile, ma siamo contenti di essere ancora una volta al Festival del Cinema Europeo che ha avuto l’idea di istituire il riconoscimento dedicato a nostro padre Mario”.

Le precedenti edizioni sono state vinte da: Susanna Nicchiarelli per “Cosmonauta”, Aureliano Amadei per “20 sigarette”, Andrea Segre per “Io sono Li”, Claudio Giovannesi per Alì ha gli occhi azzurri”, Matteo Oleotto per “Zoran, il mio nipote scemo”, Sebastiano Riso per “Più buio di mezzanotte”.

Realizzato dalla Regione Puglia e dalla Fondazione Apulia Film Commission con risorse del P.O.R. Puglia 2014-2020, il Festival del Cinema Europeo è ideato e organizzato dall’Associazione Culturale “Art Promotion” con il sostegno del Comune di Lecce e del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e Turismo-Direzione Generale Cinema.

Il Festival del Cinema Europeo è riconosciuto dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo “manifestazione d’interesse nazionale” ed è membro dell’Associazione Festival Italiani di Cinema.

Si pregia del Patrocinio del Parlamento Europeo, del Centro Sperimentale di Cinematografia, del S.N.G.C.I., della FIPRESCI, del S.N.C.C.I., del Centro Nazionale del Cortometraggio, dell’Agiscuola.

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com