AIPD – Artificial Intelligence Police Department – Recensione

Twin Stick Shooter. Tre parole che indicano un genere videoludico di cui non tutti i videogiocatori sono appassionati, ma che ha una sua buona fetta di fan. Un tipo di gioco diverso dal solito e ogni titolo si differenzia dagli altri del suo genere senza cambiare l’idea di base e le sue regole. Questo discorso vale anche per il titolo di cui oggi parleremo… AIPD.

Sviluppatore: Blazing Badger
Editore: Mamor Games
Genere: Twin Stick Shooter
Giocatori: Singolo, Co-Op Locale
Piattaforme:PlayStation 4, Xbox One, Steam
Localizzazione: Testi in italiano.

aipd

AIPD ovvero Artificial Intelligence Police Department

Artificial Intelligence Police Department, ovvero AIPD , è un frenetico Twin Stick Shooter dai vari colori al neon e dallo stampo classico e molto semplice, rivelandosi una versione di Geometry Wars molto semplificata, dove lo scopo del giocatore è quello di terminare il livello con il punteggio più alto possibile, resistendo all’invasione di astronavi di diversa pericolosità e dimensione che rilasceranno nell’area bonus o malus che influenzeranno il punteggio finale. Una volta finito il livello potremo scegliere tra due successivi, ognuno con un malus che favorirà in tutto e per tutto l’I.A. avversaria dandoci però un bonus di moltiplicatore punteggio, che ne aumenterà di molto, o di poco a volte durante il gioco. Le astronavi nemiche, a seconda del livello scelto, rilasceranno bombe o si autodistruggeranno provocando esplosioni da dover scansare per non essere feriti, o ci ritroveremo con alcuni elementi scenici che ci creeranno notevoli disturbi, come una tempesta magnetica o sciami di meteoriti. L’esperienza di gioco può aumentare o diminuire la difficoltà del gioco stesso, questo può succedere anche in base al vostro approccio e al vostro stile, e un piccolo aiuto ci è dato dalla possibilità di personalizzazione della navicella. Infatti potremmo personalizzarla scegliendo tra sei cannoni diversi, aumentando il rateo di fuoco e la sua gittata, o diminuendola per una bocca di fuoco più potente, e sei scudi speciali che aumenteranno la nostra resistenza ai danni, dandoci modo di affrontare più livelli prima di subire il classico GAME OVER. Dovremmo stare attenti però a non strafare perché i cannoni si possono surriscaldare interrompendo per qualche secondo la nostra offensiva e lasciandoci in balia dei nemici. Il gioco è fatto in modo che la difficoltà tra i livelli non sia mai la stessa, anzi, dopo ogni livello la difficoltà aumenta man mano e ci porterà a sfide sempre più impegnative, ma che ci daranno modo di aumentare il punteggio in maniera esponenziale alla difficoltà che si sta affrontando, e questo è un bene perché un punteggio più alto significa avvicinarci al nostro obiettivo, ovvero scalare la posizione nella classifica finale. Le pecche però non mancano in questo gioco, come la mancanza di una co-op online, sostituita però abilmente da una co-op locale fino a 4 giocatori.

aipd2

Commento finale

Colori al neon, esplosioni e musica techno sono una combo perfetta per tenere i videogiocatori attaccati al monitor a lungo, nonostante la sua semplicità e la sua somiglianza a Geometry Wars, sia per le meccaniche che per lo stile grafico che caratterizzano i Twin Stick Shooters (caratteristiche che ricordano molto TRON detto tra noi). Anche se ha delle pecche, la modalità personalizzata spicca sulla modalità “classica” donando quel tocco di personalizzazione che non guasta e diverte sempre. AIPD , se l’acquisterete, riuscirà a tenervi incollati allo schermo per diverse ore, grazie anche alle classifiche online, uno sprono a voler migliorare il proprio punteggio sempre di più. Purtroppo non ha nulla da offrire che non si sia visto già in altri giochi simili, ma il prezzo contenuto, ovvero 10 €, può stuzzicarvi l’idea all’acquisto, anche se il già citato Geometry Wars lo superi nettamente.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.