Le 7 regole per il videogioco perfetto

In questa nuova guida affronterò un tema molto complesso, in quanto il mio compito sarà quello di analizzare le sette caratteristiche che un videogioco dovrebbe possedere per essere definito un titolo perfetto e ottenere un punteggio di 100% o 10 su 10. Prima di cominciare vorrei premettere che si tratta di una analisi personale e non necessariamente condivisibile.

1) Gameplay

L’elemento che personalmente ritengo più importante per un videogioco è il Gameplay, che possibilmente deve essere immediato, divertente e vario, i giochi che rappresentano maggiormente questa mia idea di Gameplay sono Portal 2 e Super Mario 64, anche grazie alla struttura del level design, che spingerà il giocatore a chiedersi sempre cosa troverà nella stanza o nel livello successivo. Queste caratteristiche rendono possibile la realizzazione di una struttura alla base del gioco praticamente perfetta, permettendo agli sviluppatori di realizzare diversi seguiti, senza peggiorare il titolo originale, ma anzi migliorandolo sempre di più.

2) Trama 

La trama è un’altro degli elementi cardine di un videogioco ed essa deve essere coinvolgente, mai banale, piena di colpi scena e con un finale autoconclusivo o sconvolgente; insomma, come quella di Deus Ex Human Revolution o Half-Life per intenderci.

3) Comparto Artistico

Molte volte ci troviamo difronte a titoli maestosi a livello grafico, ma con una giocabilità pessima e monotona e una trama banale; altre volte il comparto tecnico e sonoro riesce a stupire e ad ammaliare il giocatore, accompagnandosi ad una solida struttura di base. Questo è il caso della serie di Mass Effect o Skyrim, esteticamente eccellente per essere un free roaming e con musiche che ricordano molto da vicino “Il Signore Degli Anelli”.

4) Comparto Multigiocatore

Il gioco perfetto deve possedere anche un ottimo comparto multigiocatore, bilanciato, semplice da comprendere, ma complesso da padroneggiare, privo di elementi “Noob Friendly” e perchè no, estremamente customizzabile. La serie di Halo e Starcraft 2 sono tra gli esempi più importanti in questo senso, in quanto offrono centinaia di ore di gioco.

5) Longevità 

Molti giochi di questa generazione offrono esperienze di gioco intense, ma davvero brevissime e alcune volte ci si chiede se il gioco acquistato vale davvero i soldi spesi. Sicuramente i free roaming in generale, i già citati titoli con una componente online e i sandbox offrono tantissime ore di gioco e risultano praticamente infiniti. Si possono citare tantissimi giochi, tra cui spicca sicuramente Minecraft.

6) Personaggio Carismatico

Il protagonista di un gioco, molto spesso riesce a rendere ancora più godibile la trama di un titolo, grazie al suo carisma e ciò permette al giocatore di identificarsi in esso. In questo senso sono tanti gli esempi, da Shepard a Master Chief, passando per Ezio Auditore e Kratos.

7) Mod

Le Mod rappresentano l’esempio più importante di supporto alla community da parte di un team di sviluppo e molto spesso riescono a fornire due giochi in uno, riuscendo ad aumentare enormemente la longevità di un titolo e permettendo di ingrandire l’utenza di tale gioco. Alcuni tra gli esempi più importanti possono essere Counter-Strike, Team Fortress o il più recente DayZ.

Personalmente sono queste le sette caratteristiche che un videogioco dovrebbe possedere per non sfiorare semplicemente la perfezione, ma per centrarla completamente. Molto probabilmente si tratta di un’utopia, ma la speranza è l’ultima a morire! Adesso la palla passa a voi e vorrei conoscere quelle che secondo voi sono le caratteristiche che un videogioco perfetto dovrebbe possedere.

 


4 Comments

  1. Avatar maidenmaniac
    • Avatar fullmetalalchemist25
  2. Avatar Davide
    • Avatar fullmetalalchemist25

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.