Konami fornisce dettagli del DLC ‘Cloaked in Silence’ per Metal Gear Online

Konami ha annunciato un DLC per Metal Gear Online, l’esclusiva modalità multiplayer competitiva a squadre di Metal Gear Solid V: The Phantom Pain. Il nuovo contenuto, intitolato ‘‘Cloaked in Silence”, è previsto in uscita a Marzo 2016 e contiene nuove mappe, un nuovo personaggio e molti altri contenuti aggiuntivi per l’esperienza multi-player.

“Cloaked in Silence” aggiunge tre nuove mappe al gioco multi-player:

  • Coral Complex: un’ambientazione dedicata alla Motherbase che permette ai giocatori di accedere ad alte torri, di usare contenitori di stoccaggio e altre aree interne come copertura per ottenere un vantaggio tattico. Coral Complex è un insieme di ambientazioni aperte e offre una miriade di nascondigli.
  • Rust Palace: Situato in Afghanistan, il Rust Palace è un grande edificio a più piani. La natura scheletrica della fatiscente rovina comporta una scarsa copertura, le aree interne sono piene di ambienti polverosi e posizioni per sparare.
  • Azure Mountain: una pianura in campo aperto sotto il cielo cocente dell’Africa. Un piccolo gruppo di edifici offre una modesta copertura fatta di muri decrepiti e la scarsa vegetazione che circonda la massiccia formazione rocciosa conosciuta localmente come la Culla degli Spiriti.

Il DLC vede anche il debutto di Quiet come personaggio giocabile. Cecchino leggendario che può colpire bersagli distanti con una estrema precisione, la sua incredibile velocità di movimento le permette di attivare abilità di salto uniche per superare ostacoli che normalmente richiederebbero l’uso di una scala. Può anche nascondersi temporaneamente mentre accelera la sua velocità di movimento.

Rilasciato in contemporanea al DLC, ci sarà un aggiornamento gratuito di Metal Gear Online che includerà SABOTAGE, una nuova missione competitiva. Gli attaccanti dovranno distruggere o usare il fulton sui Missili nemici prima del termine del round. Per accedere ai Missili, gli attaccanti dovranno prima introdursi nei terminali per disattivare la Barriera Elettromagnetica (EM) che li protegge. Una volta che i terminali saranno stati manomessi e la Barriera EM sarà disattivata, i difensori potranno scegliere di riattivare la Barriera EM o di proteggere i missili.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com