Hard disk esterni: SSD e tradizionali a confronto

Se hai bisogno di un consiglio per l’acquisto di un hard disk esterno o semplicemente vuoi saperne di più, ecco un confronto tra un hard disk SSD ed uno tradizionale.

Scopriamo le differenze sia in termini di prestazioni sia di costi.

SSD E HDD. Che cosa significano queste sigle?

L’hard disk tradizionale, spesso lo troviamo con la sigla HDD, è la memoria fissa di un pc. Un SSD è anch’essa una memoria fissa come l’HDD ma è costruita diversamente.

È un chip di memoria flash come la RAM, ma a differenza della RAM riesce a tenere i dati in memoria anche a pc spento.

Il disco SSD può essere installato sulla scheda madre del sistema (succede per alcuni portatili), su una scheda PCI/PCIe oppure in una scatola.

Almacenamiento-630x450

Differenze di prezzo e previsioni per il futuro

Per chi ha già provato una unità SSD sia su un computer fisso o magari su un laptop, un portatile, già conosce i notevoli vantaggi che danno le memorie a stato solido rispetto agli hard disk tradizionali per quanto concerne le prestazioni generali.

Questa soluzione però ha un notevole problema di costo che è molto più alto rispetto agli hard disk tradizionali.

Per chi voglia provare un SSD però c’è da sapere che il mercato si sta orientando verso questa scelta.

Negli ultimi anni, infatti, i prezzi degli SSD cala notevolmente e in maniera costante.

Per l’anno che verrà i prezzi caleranno ancor di più e si presuppone che per il 2017 ci saranno ancora più cali così da pareggiare quasi il prezzo tra un SSD e un disco tradizionale.

Basta guardare i dati degli ultimi anni per rendersene conto. Nel 2012 infatti un SSD costava circa 99 centesimi per ogni gigabyte, mentre quest’anno il prezzo è sceso a 0,39 dollari. I dischi tradizionali invece restano a 6 centesimi per gigabyte.

Andiamo ad analizzare nello specifico la differenza di prezzo. Il prezzo medio di un disco SSD da 1Terabyte è di 390$ (troviamo la stessa cifra anche in euro). Per un disco tradizionale che ha più o meno lo stesso spazio di archiviazione invece arriviamo a 60$. Una differenza abissale. Eppure nel 2017 il costo medio di un SSD da 1TB potrebbe scendere a 170$.

Puoi consultare harddiskesterno.eu per confrontare prezzi e modelli di hard disk esterni e SSD, in costante aggiornamento.

I vantaggi dell’SSD rispetto ad un hard disk tradizionale

Gli utenti hanno iniziato ad usare i dischi SSD proprio perché favoriti da un calo dei prezzi. La vendita di questa tipologia di SSD non è stata esplosiva nell’ultimo anno ma ciò si deve al fatto che non sono stati venduti tantissimi laptop.

Niente laptop, niente SSD da installare sui propri prodotti, ma la crescita è comunque molto positiva. Infatti, in quest’ultimo anno il 25% dei pc portatili venduti ha un disco SSD. Secondo una recente stima questo valore salirà al 31% nel 2016 e arriverà al 41% nel 2017.

Abbiamo parlato di differenze di prezzo, ma quali sono le differenze tra un SSD e un har disk tradizionale in termini di prestazioni?

I vantaggi di un disco SSD dal punto di vista delle prestazioni è sul breve e medio-lungo termine. Sono più resistenti perché non contengono parti in movimento. E sono soprattutto più veloci.

Quest’ultimo è decisamente il parametro più importante, soprattutto per chi usa il pc tutti i giorni. Ciò che differenzia di molto il disco SSD da uno tradizionale è la capacità di leggere o scrivere molti piccoli blocchi di dati al secondo. Ciò vuol dire che il disco SSD elimina di un bel po’ i tempi di attesa ma soprattutto fa in modo di rendere reattivi anche macchine un po’ più datate.

Tutto quello che facciamo con il pc, tutto ciò che è “eseguibile”, basti pensare al sistema operativo e alle applicazioni deve essere ospitato e fatto girare sull’SSD. Infatti, proprio per queste cose l’archiviazione basata su memoria Flash fornisce in toto i suoi benefici in maniera più chiara per tutti.

Moltissimi utenti adesso usano gli SSD come unità di sistema mentre invece si affidano ad un hard disk (che sia interno o esterno) per l’archiviazione.

Soltanto questi dati giustificano una spesa in più per un SSD.

Se devi acquistare un nuovo laptop

Se quindi stai pensando di comprare un laptop scegline uno con SSD. I prezzi salgono decisamente, ma questa è la tecnologia che si prevede possa essere preponderante in futuro.

Puoi anche scegliere un laptop a prezzo più esiguo e magari montare successivamente un disco a stato solido acquistato a parte. Risparmierai sicuramente scegliendo un SSD di capacità esigua su cui installare il sistema operativo e i programmi. Puoi poi utilizzare un hard disk esterno per archiviare tutto il resto: foto, video o file molto voluminosi.

Di sicuro per il prossimo futuro la tecnologia SSD soppianterà gli hard disk tradizionali, l’unica limitazione per ora è il prezzo che ancora per un paio di anni sarà più alto degli HDD tradizionali. Ma le ricerche e le preferenze degli utenti inducono a pensare che in futuro avremo più SSD che HDD.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.