Anteprime

Black Desert Online – Anteprima

Chi ha già avuto modo di seguire o provare la versione alpha di Black Desert Online, non rimarrà sorpreso nel sentire che il termine che rappresenta maggiormente questo titolo della coreana Pearl Abyss è “personalizzazione”.  Le potenzialità di costruire una propria avventura si sviluppano già nei primi minuti di gioco con la creazione del personaggio. L’editor iniziale è qualcosa di mai visto; ci permette infatti di considerare questa prima sezione un gioco a se, che ci regalerà diverse ore di divertimento e ci terrà impegnati a creare nuovi eroi o a creare le copie di personaggi già conosciuti (anche se l’aspetto del mago è già identico a Ian McKellen nei panni di Gandalf). Potremo quindi cambiare l’angolazione  e la forma di mento, zigomi e orecchie, ma anche scegliere l’aspetto della pupilla, dell’iride e selezionare le modifiche anche per un unico occhio. Sarà possibile modificare la conformazione delle singole parti anatomiche come la lunghezza degli arti, la dimensioni delle spalle e del petto e la lunghezza del busto. Infine potremo caratterizzare la nostra “creatura” aggiungendo tatuaggi, trucco, espressioni, colorito della pelle, postura, definizione della muscolatura e della corporatura: sembrerà di vivere la versione Hi-Tech del film “La Donna Esplosiva”!

2015-12-16_1096223

Una volta creato il nostro alter ego e premuto sul tasto Connect , partirà il video di presentazione con una panoramica dall’alto dei villaggi nella regione di Serendia. Premendo F1 sarà resa disponibile una videata con il dettaglio dei tasti e delle loro funzioni (vengono usati circa tre quinti della tastiera) e tutte le pop-up e menu che compariranno a video possono essere spostati, così da organizzare la schermata delle nostre avventure come più ci è comodo. Per i più pigri è presente anche il tasto di Autorun che guiderà automaticamente il personaggio nella destinazione da noi scelta, mentre il movimento manuale può essere effettuato sia con il puntamento del mouse nell’area desiderata, sia con i classici W, A, S, D. Le prime missioni ci permetteranno di affrontare diverse creature del regno e anche se  potrebbe risultare un tutorial un poco monotono, sarà utile per distinguere le diverse specie e salire di livello, per acquisire nuovi poteri e nuove abilità. Le ricompense  ad ogni quest completata, si limiteranno inizialmente in pozioni di mana o energia forniti sempre dalla nostra guida Black Spirit e della sua odiosa vocina. L’I.A. dei nemici è sicuramente l’aspetto che lascia più incerti durante le ore di gioco affrontate. Attraversare un campo di Goblin o Imp e non venire assaliti se non in risposta ai nostri attacchi, smorza l’illusione di realtà dell’avventura. Infatti gli avversari reagiranno solo se attaccati e nella maggior parte dei casi, anche se attaccheremo un loro compagno, non avranno un comportamento aggressivo. Nelle missioni presentate, il livello dei mostri è scarso e non avremmo grandi difficoltà a portare a termine la maggior parte delle quest per impadronirci di monete d’argento e materiali utili per craftare altri oggetti. É disponibile anche un Production Note, una sorta di enciclopedia dei prodotti sparsi nel mondo di Black Desert Online (nella versione beta alcuni di questi presentano la didascalia ancora in coreano ma è comprensibile vista la quantità di elementi catalogati).

Una volta conquistato un Emblema (attraverso quest dedicata o con l’investimento di diverse monete), potremo acquistare una cavalcatura che ci permetterà, oltre alla possibilità di muoverci più agilmente, anche di spostare un certo numero di oggetti dall’inventario al nostro compagno a quattro zampe.

2015-12-17_40908714[386_-35_-491]

Uno degli aspetti negativi riscontrato nella beta di Black Desert Online, è la quantità di denaro richiesto per l’acquisto di oggetti, cavalcature e abitazioni, ma considerando che parliamo di un MMORPG che verrà venduto come B2P (ovvero non sarà richiesto un canone mensile ma solo l’acquisto del gioco) e tenendo presente che l’avventura non è destinata a concludersi in poche ore, avremmo modo di guadagnarci con il sudore l’oggetto tanto desiderato. Una nota positiva è obbligatorio spenderla per il comparto grafico che risulta qualcosa di mai visto in un Multiplayer Online, e impostando il dettaglio elevato, l’esperienza è semplicemente stupenda. Il comparto audio presenta delle musiche perfette per l’atmosfera fantasy/medioevale del gioco ma è totalmente assente nei dialoghi, costringendoci a leggere i sottotitoli  presenti a video. Bisogna tener presente che uno dei punti forza di questo titolo, sta proprio nella quantità di azioni possibili. Sarà possibile estrarre minerali e piante, conquistare cavalcature e cuccioli che ci terranno compagnia durante il nostro cammino, acquistare edifici per adibirli a magazzini, punti di estrazione o di creazione materiali oppure a delle semplici abitazioni. Se disponiamo di oggetti utili (e soprattutto di denaro), potremmo arredare con essi la nostra casa come più ci piace o eventualmente rivenderla per recuperare monete d’argento. Un altro aspetto fastidioso riscontrato, sono le operazioni di estrazione che risultano  molte volte lunghe e noiose, mentre nelle ore notturne è indispensabile avere nel nostro equipaggiamento una lanterna, altrimenti non si vedrà nulla.

2015-12-16_3589542[-1474_25_1174]

L’impressione che questa beta ha dato, è che ci troveremo presto davanti a un titolo che rivoluzionerà il genere dei giochi di ruolo online. Sia per vastità che per varietà di elementi e di attività disponibili, Black Desert Online non potrà che affascinare qualsiasi giocatore e in un’era in cui le avventure sono sempre più omologate e stereotipate, questo titolo permetterà di creare un’esperienza unica per ogni avventuriero.

 

Mostra tutto

Antonio "88miglia" Perlangeli

Sono nato nel 1980 quando la Pixel art non era una scelta ma l'unico stile grafico possibile. Ho nella pittura, nei videogiochi e nel cinema le mie passioni più grandi. Vivo ogni giorno cercando di ricordare che ciò che divide i rimpianti del passato e i sogni del futuro, sono gli istanti che viviamo nel presente costruiti con le nostre azioni.
Back to top button