Luciana e Stefano da tempo desiderano un figlio, ma quando il sogno si avvera, si ritrovano ad affrontare una realtà difficile. A Luciana non viene rinnovato il contratto a tempo determinato e Stefano si rifiuta di lavorare sotto padrone. Intanto arriva in città un poliziotto trasferito con disonore, mal sopportato da colleghi e superiori.

gli-ultimi-saranno-ultimi-poster

La filmografia da regista di Massimiliano Bruno comincia con il buon successo di Nessuno mi può giudicare (sempre con Paola Cortellesi) con una commedia leggera, innocua, eppure divertente nella sua semplicità e genuinità, e si conclude (per il momento) con Gli ultimi saranno ultimi, dramma “sociale” mascherato da commedia. Nel mezzo, Viva l’Italia e la presa in giro di un politico “ammalato” di verità e Confusi e felici, il primo vero contatto o almeno il primo reale ammiccamento al dramma. Una scelta di tematiche sempre più accurata, una volontà crescente di svincolarsi dalla commedia italiana moderna-odierna per ambire all’empireo della “commedia all’italiana”, un’aspirazione forse esagerata. Esagerata perché in fondo il racconto della realtà di provincia italiana fra il sogno di una famiglia serena e l’eterna incertezza del sostegno di un lavoro, è figlio legittimo della “scrittura” grossolana della commedia degli ultimi tempi: grezzo, rozzo, retorico, quasi ricattatorio, con i buoni-vittime da una parte e i carnefici dall’altra. Esagerata perché una sceneggiatura così composta è un’ammissione di povertà di idee, indebolita oltretutto dalla seconda storia (la vicenda di Fabrizio Bentivoglio) allungata ed annacquata fino “all’incrocio” finale, con la conseguenza di personaggi che compaiono e scompaiono senza lasciare alcun segno (la mamma di Antonio, la parrucchiera, il gruppo di amici).

Come per uno spietato contrappasso, forse è proprio nella commedia che il film trova un senso ed il pranzo al ristorante “di pesce” è il digestivo necessario ad un finale da commediola leggera, innocua non più divertente nella sua semplicità e genuinità perché un po’ presuntuosa.

Scheda del film

Titolo: Gli ultimi saranno ultimi
Regia: Massimiliano Bruno
Sceneggiatura: Furio Andreotti, Massimiliano Bruno, Paola Cortellesi, Gianni Corsi
Cast: Paola Cortellesi, Alessandro Gassmann, Fabrizio Bentivoglio, Ilaria Spada, Stefano Fresi
Genere: Commedia/Drammatico
Durata: 103′
Produzione: Italian International Film con Rai Cinema
Distribuzione: 01 Distribution
Nazione: Italia
Uscita: 12/11/2015

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com