Dopo 24 anni dalla nascita della mascotte Sega, arriva su PC l’ultima avventura del riccio blu più veloce al mondo, che nel 2013 aveva visto come unico approdo la console Nintendo. Sonic dovrà questa volta affrontare il suo acerrimo rivale, il Dottor “Testa d’uovo” e i suoi nuovi alleati chiamati i Sei Nefasti, nei vari livelli che compongono l’Esamondo Perduto. I quadri che ci troveremo ad affrontare sono essenzialmente di tre tipi: le classiche avventure in mondi 2D, ambientazioni in 3D con “libertà” di movimento e infine le sezioni su binari, dove correndo a tutta velocità, dovremmo evitare gli ostacoli che ci si porranno davanti, muovendoci lateralmente o saltando sul binario successivo. Sonic Lost World presenta diversi elementi, alcuni pescati dal passato e alcuni innovativi. La prima premessa da affrontare è che il gioco nasceva due anni fa per Wii U, e nella conversione pc non è stato tralasciato nessun aspetto, in quanto nella versione originale il titolo non sfruttava in maniera particolare le caratteristiche touch dell’innovativo  gamepad Nintendo. Fra le vecchie conoscenze tornano i Color Power, presentati in Sonic Colour (pubblicato da Sega nel 2010 per Wii e Nintendo DS), che permetteranno al nostro personaggio di acquisire poteri indispensabili per andare avanti nelle particolari condizioni presentate nei vari livelli. Potremmo quindi ottenere un super scatto, per muoverci rapidamente nel percorso tracciato dai cristalli disposti sul terreno. Avremmo la capacità di trasformarci in una trivella per farci strada sottoterra, e tra le varie possibilità offerte dai Color Power, potremo anche diventare un razzo per raggiungere zone altrimenti inaccessibili.

Sviluppatore: Sonic Team
Publisher: Sega
Piattaforme: Nintendo 3DS, Nintendo WII U, PC
Genere:  Platform
Giocatori: 1
Data di uscita: 2 Novembre 2015
Localizzazione: Italiano

2015-11-09_00037

Durante la storia, il controllo che il Dr Eggman ha sui sei Nefasti verrà meno a causa della perdita della Conoconchiglia, strumento mistico e raro con il quale l’egocentrico dottore teneva sotto controllo le malefiche creature, e questo porterà a una tregua momentanea tra il riccio blu e il suo storico antagonista.

Le ambientazioni nelle quali si dislocherà la vicenda di Sonic Lost World sono varie ma non si distaccheranno mai troppo dalle classiche location viste nei precedenti capitoli di questa serie. Partiremo quindi da Windy Hill che ricorderà ai nostalgici Green Hill Zone del primo Hedgehog. Dovremmo poi passare nel mondo di Desert Ruins (dove l’aggiunta di una “s” trasformerà il desertico mondo in Dessert Ruins, nel quale binari composti da intrecci di liquirizia colorata e biscotti farciti costruiranno il percorso da affrontare) e continuare per Tropical Coast, Frozen Factory, Silent Forest , Sky Road e infine per Lava Mountain,  ognuno dei quali è diviso in quattro zone. La giocabilità di questa avventura di Sonic ha degli alti e bassi. Passeremo da sezioni veloci e frenetiche degne del nostro eroe a sezioni molto lente, dove vedere il sonico riccio camminare con difficoltà tra piattaforme pericolanti risulta noioso e frustrante. Alcuni livelli sono davvero ben realizzati e studiati e viene voglia di affrontarli più volte per tentare di superarli senza sconfitte e nel minor tempo possibile. Altri quadri invece sono eccessivamente lunghi , troppo intricati e richiedono non pochi tentativi ( e tanta pazienza) per arrivare alla capsula di fine livello che custodirà, come ogni capitolo di questa serie, i nostri colorati animaletti (mi chiedo perché Eggman non abbia mai pensato di fare il cacciatore o il gestore di uno zoo, vista la sua abilità a rinchiudere migliaia di animali ad ogni gioco?!). Anche in Sonic Lost World potremmo affrontare ogni quadro in modalità Normale, per poi rigiocarlo in modalità Attacco al tempo, cercando di terminare il livello il più velocemente possibile. Potremmo quindi confrontare le nostre performance con i giocatori di tutto il mondo o con i nostri amici per vedere chi è il riccio…ehm…il giocatore più veloce del mondo!

2015-11-10_00006

La versione pc include anche il DLC che da accesso al quadro bonus Nightmare Zone, nel quale Sonic potrà affrontare in rapida successione e in modalità semplificata i Sei Nefasti, con un adattamento delle ambientazioni e dello stile dei Boss di Night into  Dreams, altro titolo del Sonic Team, uscito nel lontano 1996 per una ancor più vecchia e storica console, il Sega Saturn. Questo livello ha essenzialmente lo scopo di permetterci di raccogliere vite preziose che ci risulteranno indispensabili per portare a termine il gioco senza giungere al tanto odiato Game Over. Una volta completato, livello Nightmare Zone sarà disponibile ogni 100 000 punti e ci offrirà punti e Color Power extra. Un aspetto che come tutti i capitoli di questo titolo non  ha mai deluso è il comparto audio. La produzione dei dialoghi in italiano è di buona qualità e le canzoni rispecchiano perfettamente lo stile di gioco e delle ambientazioni, alcune delle quali sono davvero ben realizzate. Se ai più attenti alcune canzoni ricorderanno quelle di Sonic Unleashed, è perché i due titoli hanno entrambi come compositore Tomoya Ohtani. Una nota negativa va attribuita invece ai video di intermezzo tra i vari livelli, che sebbene costruiscano in maniera efficiente il filone, narrativo utilizzano però una qualità grafica mediocre e non in alta risoluzione.

2015-11-09_00005

Personalmente ho adorato Sonic Generations uscito nel 2011 e credo che questo capitolo sia un valido seguito, rimanendo ben lontano dai risultati ottenuti con il disastroso Sonic Boom (ricordando che lo sviluppo di quest’ultimo non fu affidato al Sonic Team). Il character design è ben sviluppato e contestualizzato con il resto del gioco e questa versione pc non fatica a mantenere stabile i tanto desiderati 60 fps. Purtroppo non ci sono grosse migliorie rispetto alla versione Wii U sia dal punto di vista estetico  che di innovazione. Come fan della mascotte Sega mi sento di consigliare Sonic Lost World agli appassionati del genere, ma per chi ha già giocato alla versione Wii U mi sento di dire un semplice “ niente di nuovo ragazzi”. L’ultima considerazione va al prezzo. Il gioco viene venduto a euro 29.90 e considerando che il titolo ha già due anni di vita e che si tratta di una conversione senza grosse innovazioni, avrei consigliato per questo titolo un prezzo inferiore. Sonic Lost World si merita una sufficienza piena considerando anche la capacità di abbracciare l’avventura platform in tutte le sue versioni (2D e 3D) e, anche se non apporta nessuna rivoluzione nella vita del ventiquattrenne riccio blu, è sicuramente un titolo da avere per gli amanti della serie e non solo.

Sono nato nel 1980 quando la Pixel art non era una scelta ma l'unico stile grafico possibile. Ho nella pittura, nei videogiochi e nel cinema le mie passioni più grandi. Vivo ogni giorno cercando di ricordare che ciò che divide i rimpianti del passato e i sogni del futuro, sono gli istanti che viviamo nel presente costruiti con le nostre azioni.

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com