Transformers: Devastation – Recensione

Recensioni Videogiochi 1.0 Videogiochi

Dopo diversi capitoli non certo esaltanti, Activision decide di affidare il brand videoludico di Transformers ai ragazzi di Platinum Games. Riusciranno a soddisfare tutti i fan dei robottoni o sarà l’ennesimo flop? Scopritelo nella nostra recensione!

Titolo: Transformers: Devastation
Genere: Action
Sviluppatore: Platinum Games
Editore: Activision
Piattaforma: Xbox One, Xbox 360, PC, PS4, PS3
Data d’uscita: 09/10/15

transformers-devastation1

Transformers: Devastation non è di certo un titolo che punta tutto sulla trama, infatti l’ultima creatura di casa Platinum Games si presenta in veste action fortemente incentrato sul combattimento, percorrendo comunque il filone di altri titoloni già sviluppati dal team giapponese. Dopo aver superato un breve tutorial durante il quale giocheremo a fasi alterne nei panni dei cinque autobot disponibili, il primo dei sette capitoli previsti ci vedrà impegnati nello sventare la minaccia Decepticon nel vasto ambiente cittadino creato dagli sviluppatori. Inaspettatamente,Transformers: Devastation recupera parzialmente dinamiche appartenenti ai tanti free-roaming che oggi popolano il mercato videoludico, mettendo il giocatore dinanzi ad una vasta (ma non troppo) mappa esplorabile da visitare tra una missione e l’altra.

transformers-devastation2

Il titolo non raggiunge livelli di “complessità” dei controlli e delle combo come quelli di Bayonetta o Metal Gear Rising, ma l’approccio adottato è paragonabile e debitamente riproporzionato e ridimensionato nella profondità, per ricavarne un fighting system accurato ed efficace, che ancora una volta si basa sulle schivate effettuate al momento giusto per innescare una sequenza in slow-motion, durante la quale versare sui nemici tutto il possibile per fargli più danno. Inoltre, nel gameplay è stato ben integrato anche la feature veicolo dei diversi autobot, permettendo di concatenare colpi in una combo utilizzando l’una o l’altra versione del personaggio scelto, tendenzialmente la forma veicolare adottata per concludere la combo. Sono presenti diverse armi, sia rivvicinate che a distanza, che ci permetteranno di affrontare al meglio i nostri nemici, ma prenderli a pugni sarà sempre la scelta migliore!

transformers-devastation3

Tra una missione e l’altra si potrà anche accedere all’Ark, un vero e proprio quartier generale dei protagonisti: qui il giocatore potrà gestire i vari punti e le armi accumulate, verificando al meglio il proprio arsenale offensivo. I pezzi meno pregiati potranno essere rivenduti, così da poter acquistare nuove mosse e abilità oppure investire denaro nel menu T.E.C.H., grazie al quale ottenere moduli da equipaggiare, ciascuno dotato di caratteristiche proprie che permettono di potenziare HP massimi, distanza percorsa dai balzi, resistenza ai danni e percentuale dei drop rari, solo per fare alcuni esempi. Inoltre sarà possibile “sintetizzare” tra loro vari strumenti di morte, potenziandone danni e cambiandone le proprietà, invogliando il giocatore ad una ricerca senza fine dell’arma perfetta. Insomma, di carne al fuoco Transformers: Devastation ne mette davvero tanta, il tutto condito da una modalità “Sfida” composta da cinquanta missioni di difficoltà crescente, arene nelle quali sopravvivere e tanto altro. La longevità si attesta a circa 7 ore per completare la campgna con un ritmo medio, mentre per completare il tutto al 100% ne impiegherete molte di più.

transformers-devastation4

Graficamente il titolo si attesta su buono livelli, e gli immancabili 60 FPS (mai come in questo caso) sono totalmente stabili per godere al meglio i ritmi frenetici degli scontri. Quest’ultimi sono resi ancora più gustosi e godibili grazie ad un comparto animazioni e ad una modellazione poligonale dei protagonisti eccellente, il tutto ulteriormente impreziosito dall’uso di un cell-shading sopraffino, ottimo per riproporre lo stile della prima generazione di Transformers dalla quale Devastation attinge a piene mani. L’unica cosa che lascia un po’ a desiderare sono i modelli dei palazzi. Ben curati, certo, ma mai come gli splendidi modelli dei personaggi.

transformers-devastation5

In conclusione, Tranformers: Devastation è un titolo nettamente riuscito. Platinum Games ha saputo dare una boccata d’aria fresca a questa saga, producendo oggettivamente il miglior capitolo della serie. Consigliato ai fan e non.

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com