Star Wars: Battlefront – Anteprima

Videogiochi

Riconosciuto come uno dei brand più famosi al mondo, Star Wars è una delle saghe anche più amate del globo, con un esalogia di film all’universo dedicato. Personaggi come Darth Vader, Obi-Wan Kenobi e Yoda saranno ricordati negli annali come figure di spicco, ma anche le celebri battaglie dei Cloni e l’ascesa dell’impero galattico. Il merchandising ad esso dedicato è stratosferico: tazze, vestiti, giocattoli, videogiochi… Tutto. Qui noi parliamo di videogiochi, e soprattutto del nuovo Star Wars: Battlefront, che dopo 10 anni esatti, torna in scena per portare le famose battaglie del mondo espanso. In questi giorni Electronic Arts ha reso disponibile una beta pubblica di Star Wars: Battlefront per dimostrare la qualità del titolo e io mi permetto di farvi un’analisi tecnica di quello che probabilmente vedremo nel gioco finale. In uscita il prossimo 19 novembre 2015, il gioco esce in contemporanea con il film Star Wars Episodio VII: Il Risveglio della Forza.

Inizierò col dire che mi è piaciuto, non poco. Star Wars: Battlefront è sviluppato da DICE, gli stessi della serie Battlefield dove sicuramente si noteranno delle piccole analogie. La paura che il gioco potesse essere un Battlefield con la sola skin estetica di Star Wars era molto comune, ma gli sviluppatori hanno dimostrato che il titolo è una realizzazione a sé e che percepisce poco o nulla dalla famosa serie. Nella beta erano disponibili tre diverse modalità: Walker Assault, che vede la splendida battaglia su Hoth vista nel Episodio V, Drop Zone su Sullust che rappresenta un ibrido tra Re della Collina e Conquista, e una modalità single-player/multiplayer su Tatooine, dove lo scopo è resistere ad un’orda dell’Impero galattico. In termini brevi, possiamo confermare, che la modalità che ha riscontrato più successo è la grande battaglia su Hoth, vista l’ampiezza della mappa, la possibilità di sfruttare veicoli ed usare gli Eroi. Da qui, una volta effettuato il Matchmaking (istantaneo), mi sono catapultato in partita ed a primo acchito sono rimasto a bocca aperta. Tecnicamente il gioco è stellare, con una grafica pazzesca, i 60fps quasi del tutto stabili e un sonoro preso pari pari dai film. Ma è tutto oro quello che luccica?

star-wars-battlefront-e3-2015-screenshot

Dopo almeno una trentina di partite, sono arrivato a delle conclusioni. Un “Meh” credo sia doveroso riportarlo. Il gioco parte da una base solida e il Fan Service puro del titolo non è un male. Ho visto gente apprezzare il gioco e rivivere qualche momento nostalgico, o altri che si sono finalmente decisi a guardare i film (sì, esistono ancora coloro che non l’hanno fatto). Il gioco è prettamente Arcade, con un lato meno competitivo del previsto. Per questioni logistiche e canoniche, Star Wars non offre particolari mappe strategiche con edifici creati ad-hoc, e lo si nota nella grande mappa Hoth, completamente all’aperto. Nel gioco sono incluse una serie di carte che potranno essere sbloccate avanzando di livello: c’è la carta per un cambio di arma limitato, una granata e il jet-pack, tra le più importanti viste nella beta. Questo, collegato ad una serie di power-up presenti sulla mappa, rendono il gioco meno competitivo di quello che ci si aspettava e quindi più vicino al modello Arcade. Battlefront non sarà mai un modello o un gioco da eSports, ve l’assicuro.

Star-Wars-Battlefront-_4-17_A-640x360

Come detto sopra, i power-up rappresentano una delle anime di questo gioco. Durante la partita, saranno presenti dei pallini circolari che offrono al giocatore di impersonare un Eroe della serie, come i Jedi o i Sith, o ancora personaggi molto importanti nella serie, ma anche di guidare gli AT-ST, AT-AT, Tie Fighter, X-Wings e via dicendo. La guida di questi veicoli dimostrano che il gioco è fatto principalmente per tutti, anche se il fan più accanito non può che piangere di gioia. Ogni veicolo, se usato bene, può darvi la possibilità di fare oltre 10 uccisioni, soprattutto l’AT-AT che è devastante. Infatti a fine partita, si può notare come i giocatori migliori abbiano un rateo decisamente positivo. Ma le stesse torrette presenti senza power-up sono molto forti, rendendo decisamente meno frustrante la partita per alcuni giocatori. L’uso degli AT-AT è limitato a 60 secondi, mentre quello degli Eroi a 100 secondi, ma che diminuiranno quando sarete colpiti. Fortunatamente i velivoli e l’AT-ST non hanno un limite di tempo, ma in linea generale sono soddisfatto di questa implementazione. Guidare un AT-AT infinito sarebbe sbilanciatissimo, vista la sua enorme potenza.

Una delle mie maggiori preoccupazioni erano le armi. Essendo armi laser (Blaster), gli sviluppatori dovevano ricreare un kill-time molto vicino a quello visto nei film, ma questo avrebbe reso il gioco sbilanciato. Ammetto che forse alcuni degli sviluppatori hanno cambiato lavoro o si siano suicidati quando gli è stato chiesto di bilanciare il gioco, vista la difficoltà, ma è doveroso far presente che Star Wars: Battlefront soffre di molti problemi di bilanciamento generale. Le armi, essendo laser, non hanno balistica e il rinculo è molto povero, ma ci sono anche dei cecchini incredibili che offrono la possibilità di colpire da lontanissimo. Il Kill-time è troppo basso, il che rende l’uno contro uno davvero nullo. Chi vede per prima vince al 90% delle volte senza troppi problemi. Inoltre, almeno su Hoth, le forze Imperiali sono decisamente favorite contro i Ribelli, con una statistica di 5:1 o anche più. Nel film vincono gli Imperiali, ma qui siamo di fronte ad un gioco e va bilanciato al meglio, cercando di non favorire nessuna delle due fazioni.

star_wars_battlefront__4-17_d_jpg_640x360_upscale_q85

Nei Menu della beta, molto semplici ed eleganti, si possono notare quelle che dovrebbero essere le modalità presenti nel gioco. Non sono per niente convinto dei contenuti, una nota sfavorevolissima. Le modalità sono 7 in Multiplayer e 3 in Single-Player. Chiunque è fan della serie, sa benissimo che la modalità Walker Assault può offrire la sola mappa di Hoth, in quanto la battaglia con i Walker è stata vista principalmente su Hoth e solo accennata su Endor, ma questo implicherebbe una singola o forse due mappe per una modalità. Fighter Squadron ci mette nei panni dei piloti di Tie Fighter o X-Wings su Sullust, Tatooine e qualche altro pianeta, mentre le altre? Sono state confermate 12 di base al lancio del gioco e 14 con i pre-order. Personalmente sono rimasto deluso da questa politica e da una mancanza reale di Single-Player che non si sia ridotta ad una semplice Orda in stile Gears of War. Che i DICE siano in procinto di lanciare un Premium stile Battlefield? Non lo sappiamo ancora.

star-wars-battlefront_1434439422

In conclusione…

Sicuramente i lati positivi nel gioco ci sono: divertente, frenetico, visivamente stellare, fedele ai film e tanto altro. Quello che stona un po’ è la questione contenuti e il bilanciamento generale del gioco. Inoltre non si è capito se ci saranno altre razze o classi da poter scegliere, come i Wookie o altri tipi di Stormtrooper. Pare ci sia davvero poca ciccia al fuoco e questo non è un bene. Inoltre il bilanciamento urge di miglioramenti un po’ su tutta la linea. Il “Meh” descritto sopra è dedicato principalmente a queste due grandi problematiche, ma anche al fatto che il gioco pare si stato sviluppato principalmente per trainare le vendite del film. Appuntamento quindi alla recensione del gioco prevista entro il 19 novembre.

Personaggio particolare, simpatico e con la curiosità di un gatto. Cresciuto a pane e videogiochi, che ha scoperto nei primi anni di età, si è poi appassionato alla scrittura, alla filosofia e al cinema. Fedele al movimento multipiattaforma, che prima o poi metterà la parola fine alla console war.

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com