I ragazzi di Visual Concepts e 2K ci propongono un nuovo episodio della tanto accalamata saga sportiva dedicata al basket, NBA 2K16. Molti videogiocatori si chiedono se ne valga davvero la pena o sia un misero aggiornamento della versione precedente. Scopritelo nella nostra recensione!

Titolo: NBA 2K16
Genere: sportivo
Sviluppatore: Visual Concepts
Editore: 2k
Piattaforma: Xbox One, Xbox 360, PS4, PS3, PC
Data d’uscita: 29/09/15

nba-2k16-1

Una volta scesi in campo, oltre alla splendida atmosfera generale e la maestosità di ogni singolo giocatore, ciò che colpisce maggiormente in NBA 2K16 è l’introduzione della barra del tiro, che vi indicherà quanto più o meno sarà preciso, in base al vostro tempismo e di un’altra serie di fattori che rientreranno tutti insieme nell’esecuzione del suddetto. Per quanto riguarda i passaggi, è ancora presente il sistema delle icone, ma esiste anche la possibilità di eseguire tre tipi di specifici lanci associati con altrettanti tasti. Un’altra introduzione importante riguarda la gestione del pick’n’roll, ora completa al 100% e particolarmente gratificante da mettere in pratica, con la possibilità di padroneggiare ogni singolo movimento delle diverse azioni. L’IA si presenta ai massimi livelli e tende a sfruttare ogni minimo errore, dunque non bisognerà mai e poi mai abbassare la guardia.

nba-2k16-2

Quest’anno gli sviluppatori hanno prestato maggiormente attenzione suula modalità “Mio giocatore” arricchita dall’introduzione delle franchigie universitarie grazie alla collaborazione con la NCAA (sono 11 le franchigie universitarie presenti), e caratterizzata soprattutto da filmati cinematografici.  Il lungometraggio videoludico (chiamato “Vivendo un sogno”), vi metterà nei panni di un ragazzo, Frequency Vibrations, proveniente dallo stereotipatissimo quartiere, che si alterna tra partite e scene di periferia, ma anche con la possibiltà di sfidare gli amici online nella modalità “Mio parco”. Il nostro “eroe” virtuale, al termine del percorso scolastico, sarà preda del solito dilemma nella scelta del college con il quale affrontare poi la sfida del draft NBA.

nba-2k16-3

Ci sono tantissime modalità: partita singola, stagione, GM e la modalità MyTeam (Ultimate Team dei giochi EA, in poche parole). Una volta formato e rafforzato il vostro team, potrete scendere in campo in tornei ed in diversi incontri (online e non) alla conquista di ulteriori crediti per acquistare nuovi giocatori.

nba-2k16-5

Per quanto riguarda l’aspetto tecnico e visivo, NBA 2K16 mostra i muscoli in ogni singolo frame: i suoi 1080p nativi e la stabilità fissa a 60 fps rendono il titolo estremamente bello da vedere. Come già detto precedentemente, i vari giocatori sono confrontabili alla controparte reale grazie all’utilizzo intelligente del “body scan” che ha permesso di riprodurre ogni particolare dettaglio del singolo giocatore. Nel passaggio dal precedente capitolo della saga, il dettaglio delle ombre e la gestione delle luci raggiunge una qualità eccelsa ed anche i campi sono stati riprodotti con una cura maniacale. Inoltre, per rendere il tutto più immersivo possibile, i tifosi assumono un ruolo decisamente importante, con le varie urla e la cura con cui sono stati fatti. Un lungo applauso va dato alla scelta della soundtrack (soprattutto con tracce hip-hop) davvero molto belle.

nba-2k16-4

In conclusione, credo che NBA 2K16 sia un titolo decisamente riuscito. Le tantissime modalità di gioco, l’ottimo gameplay, la spendida grafica e tanto altro, vi terranno incollati allo schermo per parecchie ore. Consigliato? Assolutamente si!

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com