Lo Stagista Inaspettato – Recensione

Cinema Recensioni 1.0 Recensioni Cinema 1.0

Come vedreste un uomo che ha trascorso tutta la vita in una compagnia degli elenchi telefonici lavorare per un sito di moda online? Alle prese con il numero di likes su Instagram , profili Facebook , tweet che sostituiscono discorsi e emoticons che prendono il posto dei sentimenti?

Ben Whittaker (Robert De Niro) è un vedovo settantenne che finalmente raggiunge l’attesissimo momento della pensione. Purtroppo presto si rende conto che la sua vita da pensionato non è come l’ha sempre sognata. Si dedica a tantissime attività come il golf , corsi di cucina , lezioni di Mandarino , yoga e viaggia intorno al globo per non rimanere nemmeno un attimo solo con se stesso , per sfuggire al vuoto che sente dentro e che non gli permette più di essere felice. Viene casualmente a conoscenza di un concorso per stagisti senior all’interno di una nuova azienda di Brooklyn, About The Fit (ATF), fondata da Jules Ostin (Anne Hathaway), una donna energica e piena di sé , brillante , intelligente e ambiziosa , ma cosciente di non essere “un tipo facile”. Ottenere l’incarico di stagista personale di Jules non solo permetterà a Ben di colmare quel vuoto che lo affligge da anni, ma sarà anche l’inizio di un profondo rapporto tra i due, una grande amicizia tra due persone che altrimenti non avrebbero mai avuto modo di far incontrare le proprie strade.

Poster

Nancy Meyers dirige una nuova commedia tratta da una sua stessa sceneggiatura che vede come protagonisti i premi Oscar Robert De Niro (“Toro Scatenato” , “Il Lato Positivo”) e Anne Hathaway (“Les Misèrables” , “Il Diavolo Veste Prada”). Il confronto generazionale è il momento centrale del film , la calma riflessiva di chi ha raggiunto i settanta anni contro la frenesia dei più giovani , sempre sotto pressione perché portati a prendere decisioni istantanee : clicca , twitta , posta , cestina. Giovani per i quali la stampa di elenchi telefonici è qualcosa di assurdo oggi perché basta un “click” per trovare il numero di cui si ha bisogno. È proprio questo confronto a conferire originalità alla storia: Ben diventa quasi “padre” dei membri dell’azienda offrendo a tutti consigli preziosi ma soprattutto sapendo ascoltare.

Nency Meyers , regista di “È Complicato” , “L’Amore non va in vacanza” e “Tutto può succedere” , riconosce di aver sempre posto al centro dei suoi film la relazione romantica e questa volta decide di cambiare : può essere altrettanto forte e profondo un legame di amicizia tra una persona grande e una donna giovane , così diversi ma complementari.

Viene enfatizzato anche un altro aspetto della vita che aiuta a formare la nostra identità personale : il lavoro. “ Amore e lavoro, lavoro e amore. Questo è tutto ciò che conta”. Ben non ha più né l’uno né l’altro , si sente inutile e desidera far parte di qualcosa : “Una volta ho letto che i musicisti non vanno in pensione. Smettono quando si accorgono di non avere più musica da dare. Beh , io ho ancora della musica da dare. Ne sono assolutamente certo.”

Nonostante l’originalità dello scontro fra culture , e una società commerciale è un terreno di gioco divertente dove due generazioni collidono per i progressi in ambito tecnologico e sociale , la trama risulta scontata e si rimane in attesa di un colpo di scena che non si presenta mai. Si alternano situazioni fortemente ironiche a scene più serie in cui vengono affrontati temi delicati sotto una duplice prospettiva : gli occhi maturi di chi ha tante esperienze alle spalle e quelli inesperti di chi ancora non ha imparato molto dalla vita.

Il cast multi generazionale vede anche la presenza di Rene Russo (“Lo Sciacallo – Nightcrawler” , la saga dei film “Thor”) , Anders Holm (“Workaholics”) , Andrew Rannells (“Girls”) , Adam Devine (“Voices”) , Celia Weston (“Sapori e dissapori”) , Nat Wolff (“Colpa delle stelle”) , Linda Lavin (“Nudi e felici”) , Zack Pearlman (“The Inbetweeners”) , l’esordiente Jason Orley e Christina Scherer (“Living with Uncle Charlie”).

La Meyers ha guadagnato una reputazione di produttrice , regista e sceneggiatrice grazie alle sue commedie romantiche e ha prodotto “Lo stagista inaspettato” insieme a Suzanne Farwell. Celia Costas è stata produttore esecutivo.

Il film sarà nelle sale dal 15 ottobre.

Scheda film:

Titolo: Lo Stagista Inaspettato (The Intern)
Regia: Nancy Meyers
Sceneggiatura: Nancy Meyers
Cast: Robert De Niro , Anne Hathway , Rene Russo , Anders Holm , Andrew Rannells , Adam Devine , Celia Weston , Nat Wolff , Linda Lavin , Zack Pearlman , Jason Orley , Christina Scherer
Genere: Commedia
Durata: 120′
Produzione: Nancy Meyers , Suzanne Farwell
Distribuzione: Warner Bros. Pictures
Uscita: 15/10/2015

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com