Muore un ragazzo Taiwanese per aver giocato quaranta ore consecutive a Diablo 3

Un ragazzo Taiwanese è morto dopo aver giocato per ben quaranta ore di fila a Diablo 3. Tutto è avvenuto in una stanza privata di un internet cafè dove il ragazzo ha giocato per quasi due giorni di fila senza sosta, senza mangiare nè bere. Il ragazzo è stato trovato Domenica mattina da un dipendente del cafè, che lo ha sollecitato ad alzarsi. Dopo alcuni passi è crollato a terra, in preda a collassi, ed è deceduto poco tempo dopo l’arrivo in ospedale. Blizzard ha rilasciato un comunicato ufficiale riguardo alla morte del giovane, di soli 18 anni.

“Siamo rattristati per la notizia, i nostri pensieri vanno alla sua famiglia e ai suoi amici in questo difficile momento. Non pensiamo sia appropriato commentare gli avvenimenti senza sapere le circostanze in cui la tragedia si è consumata. Pensiamo che nonostante stia ad ognuno di noi, ai propri genitori, ai custodi (degli internet cafè) determinare le proprie abitudini di gioco, la moderazione è fondamentale e la vita di tutti i giorni debba avere la precedenza su qualunque tipo di divertimento.”

Il giovane potrebbe aver avuto problemi cardiovascolari per aver passato così tanto tempo seduto. L’unica dubbio che ci si può porre davanti a questa triste notizia, è l’inspiegabile assenza di persone vicine al ragazzo, che avrebbero dovuto fermare il giovane e porsi qualche domanda in seguito alla sua assenza per quasi due giorni.


Tags:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.