Le app solidali, la nuova frontiera della beneficenza

Tech

Fare beneficienza, aiutare in maniera attiva e concreta chi soffre sono iniziative a cui ognuno di noi dovrebbe dedicare una parte del suo tempo e delle sue possibilità. Aiutare gli altri significa infatti anche aiutare sè stessi a vivere in un mondo migliore, dove esistono valori solidi come l’empatia, il sostegno, la comunità. Costruire una rete di aiuti è in effetti una prerogativa di qualsiasi paese democratico e civile che organizza campagne e raccolte fondi di vario genere.

Ci sono molti modi tradizionali e non di fare beneficienza: è possibile adottare un bambino a distanza con un contributo minimo, è possibile fare donazioni libere ad associazioni onlus, si possono donare alimenti e vestiario ai senzatetto, oppure si può decidere di donare il proprio 5 per mille ad associazioni umanitarie come ad esempio la legadelfilodoro.

Tuttavia la tecnologia ci permette di essere solidali anche attraverso l’uso del nostro smartphone, grazie ad alcune applicazioni di ultima generazione. Le app solidali sono l’ultima frontiera in materia di aiuti, sono infatti applicazioni che generando networking agiscono concretamente in materia di donazioni e raccolta fondi. Il maggiore vantaggio dell’utilizzo di un app solidale è dato dalla rapidità d’uso e dall’originalità del concetto su cui si fonda: in molti casi infatti si tratta di applicazioni che permettono di fare del bene con piccolissimi gesti che si inseriscono perfettamente nella nostra quotidianità. Vediamo quali sono dunque le proposte più interessanti presenti in rete al momento.

Cominciamo da una lode per la creatività con cui è stata concepita l’app Charity Miles, che permette di aiutare…correndo. Disponibile sia per iOS che per Android questa applicazione converte i chilometri percorsi in credito da donare. Per gli spostamenti in bicicletta si ottengono 10 centesimi a chilometro mentre camminate o corse vengono valutate 25 centesimi. Grazie a un business model basato su messaggi promozionali degli sponsor Charity Miles permette di far del bene senza alcun costo e promuovendo anche uno stile di vita sano, basato sullo sport e su attività benefiche per il proprio corpo.

Una delle app di beneficienza più utili sulla scena è senza dubbio Give Work, totalmente gratuita e in grado di far svolgere dei lavori di vario genere che verranno poi pagati con un credito virtuale devoluto interamente a un profugo o a una persona in un’area in via di sviluppo. Tramite compiti come sottotitolatura audio-video o inserimento di dati si crea sia la possibilità di sviluppare competenza digitale in aree depresse che di garantire possibilità economiche a chi ne ha bisogno.

GoFundMe è invece utile a sostenere idee e modelli di sviluppo ritenuti utili e interessanti per la comunità. Proposte umanitarie e progetti di sostegno e aiuto a determinate aree o gruppi sociali possono essere finanziati grazie a una piattaforma simile al crowd-funding. L’app elenca tutti i vari progetti che potranno essere analizzati leggendone peculiarità e caratteristiche per scegliere quello su cui si desidera investire la propria donazione.

Anche per gli amanti dei giochi su internet sarà facile aprire il cuore e compiere piccoli miracoli di quotidiana generosità grazie a Humble Bundle. All’interno di questa app si vendono infatti bundle di giochi indipendenti i cui proventi verranno distribuiti tra creatori e ONG. L’importo è su offerta libera: ogni giocatore può decidere dunque quanto donare per l’acquisto di bundle di giochi a tema. Per qualsiasi offerta extra tuttavia, Humble Bundle regala ulteriori giochi in un sistema meritocratico di utenti virtuosi.

Tutta italiana è invece l’app Yes “You Give”!, che consente di attivare campagne e attività di raccolta fondi di beneficenza per tutte le onlus, le ONG e le associazione impegnate attivamente nel sociale. Grazie a un sistema di geolocalizzazione è infatti possibile rilevare i vari enti e contribuire a una donazione via SMS o paypal, il tutto con qualche click dal proprio telefono.

E persino per i selfie lovers c’è una grande novità: da oggi grazie all’app Donate a photo chiunque potrà mettere a disposizione la propria foto che verrà valutata 1 dollaro. Grazie a una collaborazione con un brand farmaceutico infatti verranno devoluti i fondi ottenuti con le immagini a progetti di diversa natura che vanno dal sostegno alle scuole in Africa, alla costruzione di ospedali o pozzi. L’utente che offre la sua foto potrà dunque scegliere a chi donare, continuando a seguire gli sviluppi nel tempo del progetto.

Infine Make Poverty History si presenta come app potenzialmente utile per raccimolare la simbolica cifra di $0,99 da tutti i possessori di iPhone offrendo in cambio uno sfondo con un braccialetto.
Considerando che la vendita degli iPhone ammonta a più di 50 milioni di articoli e oltre 3 miliardi di app scaricate il bacino potenziale di questa app permetterebbe di realizzare enormi somme da devolvere in beneficenza.

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com