Spy di Paul Feig è una commedia d’azione uscita nelle sale italiane il 15 luglio 2015. Il film tratta le avventure di Susan Cooper (Melissa McCarthy), analista “in carne” della CIA, assistente del bell’agente segreto Bradley Fine (Jude Law) di cui è segretamente innamorata. Dopo una missione finita nel peggiore dei modi in cui Fine perde la vita, Susan è promossa ad agente speciale per vendicare l’amore della sua vita e salvare il mondo. Viene inviata in Europa sotto copertura. Prima a Roma, poi a Budapest ed infine a Parigi, Susan deve impedire alla russa Rayna Boyanov (Rose Byrne) di concludere una transazione economica in cui l’oggetto della compravendita è una bomba nucleare.

SPY_70X100-01-2

Il film promette bene. Azione e divertimento assicurati almeno così suggerisce il trailer da tempo pubblicizzato, ma se si pensa di andare al cinema sperando di ridere a crepapelle, ci si sbaglia. Il succo del film e le gag più divertenti sono tutte concentrate nei due minuti del trailer; quindi visto il trailer si può sorvolare sul film. Tuttavia, alcune considerazioni vanno fatte sulla recitazione.

Melissa McCarthy, seppur sempre pura istigatrice della risata, non convince. Troppi i doppi sensi e le volgarità nelle battute scritte per lei. Con la falsa ingenuità che contraddistingue il suo personaggio, McCarthy non risponde alle aspettative del pubblico. Troppo prevedibile. Il suo modo di recitare non è più la novità che il pubblico ha apprezzato in The Heat (Paul Feig, 2013) e Bridesmaids (Paul Feig, 2011). Dopo tre pellicole girate assieme, l’attrice ha ormai consolidato il suo sodalizio con il regista Paul Feig, tuttavia, sembra arrivato il momento di prendere strade diverse. Il rapporto ha bisogno di una pausa di riflessione.

Degna di nota l’ interpretazioni di Jason Statham nei panni di Rick Ford, un agente segreto tutto muscoli e poco giudizio. Statham, fuori dal suo solito ruolo di macho affidabile, qui è l’uomo tutto d’un pezzo che ha ben poco di credibile. E’ goffo, sfortunato. E’ convinto di essere l’unico agente segreto in grado di concludere con successo la missione, quando il pubblico sa benissimo che da quella spavalderia non ci si può aspettare nulla di buono. La sua performance è fuori dagli schemi. E’ in controtendenza rispetto ai ruoli clichè in cui viene sempre scritturato. Nel suo caso, Feig ci ha preso.

Con sconforto bisogna registrare la pessima recitazione del belloccio Jude Law e di Rose Byrne. Ancor di più lo sono l’operato della parrucchiera e doppiatrice dell’attrice. Di fronte a così poco spessore si rimane perplessi visti i trascorsi di successi della coppia McCarthy-Feig.

Scheda Film

Titolo: Spy
Regia: Paul Feig
Sceneggiatura: Paul Feig
Cast: Melissa McCarthy, Jude Law, Jason Statham, Rose Byrne, Allison Janney, Morena Baccarin, Miranda Hart
Genere: Azione, Commedia
Durata Produzione: 120 minuti
Distribuzione: 20th Century Fox
Nazione: Stati Uniti d’America
Uscita: 15/07/2015

Simonetta Menossi
Studiosa di cinema

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Password Persa

Sign Up