FeaturedNotizie

Il team CD Projekt si scaglia contro le major!

Che il team CD Projekt, fosse valido e affiatato, lo avevamo già intuito dalla splendida saga di The Witcher, e soprattutto dall’ottima Enhanced Edition realizzata per Xbox 360.
Ma ora ne abbiamo l’ulteriore conferma, grazie alle dichiarazioni di Marcin Iwinski (co-fondatore di CD Projekt), rilasciate ai microfoni di Gamasutra.
Fulcro della pesante critica è stata la politica DLC delle major dell’industria videoludica, che stando a quanto detto da Iwinski, sono pericolosi e dannosi all’industria, e che i videogamers sono stanchi di pagare dopo aver acquistato il gioco.
Ecco le dichiarazioni di Iwinski.
Avevamo il contratto di pubblicazione e siamo andati dal publisher e gli abbiamo detto ‘Ok, abbiamo questa idea, vorremmo realizzare questo nuovo contenuto da far avere gratuitamente agli acquirenti. Che ne pensate?’ Il publisher ha sgranato gli occhi e ha detto ‘Whoa! Potremmo chiedere 10 dollari! 10 euro!’ Ma noi ritenevamo che il gioco avrebbe venduto meglio se si fosse saputo che i contenuti extra erano gratuiti. Così abbiamo reso i nuovi contenuti gratuiti, e abbiamo notato un incremento nelle vendite tramite la Enhanced Edition, perché è stata apprezzata dai fan, e il prodotto ha subìto un aggiornamento. Le cose si possono sempre fare in due modi, e purtroppo mi sembra che l’industria tenda a spremere il portafogli dei giocatori il più possibile. Penso che alla fine questo meccanismo gli si ritorcerà contro, e alla fine i giocatori smetteranno di comprare i loro prodotti. Non è questo il modo di far funzionare le cose.
Respect, bro!

Mostra tutto

max kelevra

Videogiocatore vecchio stile (predilige il singleplayer alle modalità online), si avvicina ai videogame alla tenera età di 9 anni con Resident Evil e Metal Gear Solid, divenendone immediatamente stregato. Amante del rock e del metal (o della buona musica in generale), la notte diventa il Cavaliere Oscuro, a patto che sia quello scritto e diretto da Christopher Nolan (e non quello di Tim Burton o l'aborto di Joel Schumacher). Del regista britannico è un grande sostenitore, mentre la sua vita è costantemente accompagnata dalle musiche di Hans Zimmer. Ama i gatti e i cani.
Back to top button