Tembo The Badass Elephant – Recensione

Recensioni Videogiochi 1.0 Videogiochi

Game Freak, team di sviluppo giapponese per eccelenza della saga Pokémon,  è riuscito a sfornare un nuovo titolo su piattaforme curret gen e PC, ovvero Tembo the Badass Elephant. Il gioco ci mette nei panni del “grazioso” elefante Tembo, con lo scopo di salvare Shell City dall’invasione delle forze militari PHANTOM. Il nostro eroe dovrà fare breccia in ben 18 livelli, combattendo contro carriarmati, elicotteri da guerra, boss di ogni genere e tanti altri nemici.

Titolo: Tembo The Badass Elephant
Genere: platform in 2D
Sviluppatore: Game Freak
Editore: SEGA
Piattaforma: Xbox One, PS4, PC
Data d’uscita: 21/07/15

tembo-the-badass-elephant1

Tembo the Badass Elephant è un platform game a scorrimento 2D, e nonostante il simpatico elefante e la grafica ricordino un pò un cartone animato, il gioco ha infatti uno stampo piuttosto difficile e necessita di un buon impegno per portare a termine la campagna principale. Il gameplay si basa principlamente su meccaniche estremamente semplici; Tembo può scattare, correre, compiere piccoli salti, con anche la possibilità di “planare” per qualche secondo. Le azioni più importanti ai fini del titolo sono la corsa in carica, le capriole, i “salti proiettile” ed infine l’uso della proboscide spara-acqua.

tembo-the-badass-elephant2

Tembo può correre all’impazzata e mettere sotto qualsiasi nemico ed oggetto incontri. Qualora siano presenti ostacoli non distruttibili, è possibile superarli saltando mentre si corre: questo darà vita ad una sorta di combo tra salto e corsa, che rende il gameplay molto più divertente e dinamico. Ma Tembo the Badass Elephant non è di certo un simulatore di corse e salti, anzi! Spesso non sarà possibile correre per via della strutturazione dei vari livelli, che si sviluppano in verticale (o anche un misto tra orizzontale e verticale). Ecco quindi che sarà importante imparare a combattere utilizzando tre tipi di colpi. Il primo è il rimbalzo: mentre siamo in aria possiamo premere un tasto per trasformare Tembo in una sfera vorticosa che rimbalza schiacciando i nemici sul suo cammino, sulla quale però non abbiamo assolutamente il controllo di movimento. C’è poi la possibilità di sferrare attacchi dal basso verso l’alto, con la proboscide dell’elefante che si trasforma in un minaccioso martello, e viceversa delle schiacciate dall’alto verso il basso realizzabili semplicemente premendo in basso lo stick destro quando siamo in aria. Parliamo infine della proboscide: utilizzando il grilletto destro possiamo sparare dei getti d’acqua per stordire temporaneamente alcuni nemici, oppure spegnere alcuni ostacoli avvolti dalle fiame, con la possibilità (almeno questa volta) di controllare la direzione del getto d’acqua. Addirittura è possibile attivare il getto d’acqua mentre si sta correndo: questo crea uno scudo davanti a Tembo, che gli permetterà così di travolgere i nemici infuocati senza subire alcun danno. Il getto d’acqua non sarà però utilizzabile all’infinito: una barra sotto la vita ci indicherà quanta ne abbiamo disponibile, ed una volta terminata andrà riempita tramite appositi distributori o bottigliette d’acqua, sempre disposti “strategicamente”.

tembo-the-badass-elephant4

I livelli si presentano con una struttura assolutamente varia: il titolo è composto da tre ambientazioni principali (città, campagna e Luna Park) nelle quali si sviluppano livelli dalle strutture molto diverse tra loro e con caratteristiche che cambiano costantemente l’approccio richiesto dal giocatore; troverete nastri trasportatori, trampolini sui quali compiere enormi salti, diversi piattaforme che vi “agganceranno” in modo da ruotare a 360 gradi per poi permettervi di saltare in aria. Un elemento importante dell’ambientazione della campagna sono inoltre delle piattaforme che “sbocciano” temporaneamente da piante che dobbiamo annaffiare con la proboscide. A tutto questo aggiungiamo gli immancabili livelli boss, progressivamente sempre più difficili e nei quali dovrete capire ogni volta quale sia la strategia migliore per batterli. I nemici “standard” invece sono dei tipi più disparati: si parte dai normali soldati, che andranno via semplicemente con una zannata, ad altri più impegnativi che lanciano granate o indossano particolari equipaggiamenti, fino ad arrivare ad elicotteri da guerra e altri mezzi dell’esercito. Nei livelli più affollati avrete il vostro bel da fare a schivare tutti questi attacchi e far fuori al contempo i nemici, dunque conta molto avere anche dei buoni riflessi.

tembo-the-badass-elephant3

Per quanto riguarda il “sistema di gestione della vita” del gioco, invece, il nostro elefante preferito dispone di una barra della salute che diminuisce man mano ad ogni colpo subito, ovviamente è possibile ripristinare una parte della salute con apposite casse marchiate da un cuore, sparse in piccole quantità all’interno dei livelli. Se in caso la barra della salute dovesse finire, Tembo morirà di colpo e partirà dall’ultimo checkpoint (rappresentati da una sorta di bandierine), ma solo se abbiamo dei barattoli di burro di arachidi a disposizione. Queste sono di fatto le “vite” a disposizione in ogni livello: all’inizio del gioco si partirà con 5 barattoli, e ad ogni morte ne verrà sottratto uno, per poi ripartire successivamente. Una volta terminati tutti i barattoli, il gioco ci farà ricominciare da capo il livello, ma ricevendo in regalo una nuova fornitura di 5 barattoli.

tembo-the-badass-elephant6

Come accennato, il titolo è composto da ben 18 livelli giocabili in single player, che vi terranno occupati per alcune ore: anche se un giocatore esperto può completare il tutto in circa 3-4 ore, riuscire a destreggiarsi nei livelli più difficili può richiedere numerosi tentativi; inoltre i livelli boss si sbloccano solo dopo aver ucciso un certo numero di nemici in totale, cosa che vi porterà a rigiocare livelli già completati per raggiungere la quota necessaria a sbloccare i nuovi livelli.

tembo-the-badass-elephant5

Tembo the Badass Elephant presenta purtroppo dei seri problemi nel sistema di controllo che ci impediscono di godercelo appieno, soprattutto in virtù della difficoltà sempre crescente. Il problema principale è relativo al fatto che il pulsante per la corsa in carica e l’attacco “rotolante” è sempre lo stesso, cambiando il suo comportamento in base a se siamo a terra o in salto. Spesso, quando si gioca freneticamente tra decine di nemici e proiettili da tutte le parti, capita di premere il pulsante per correre una frazione di secondo prima che si è atterrati dopo un salto, causando così un attacco rimbalzante che magari rompe il pavimento facendoci precipitare o anche morire istantaneamente.

In conclusione, reputo Tembo the Badass Elephant un titolo ottimo e divertente. Al modico prezzo di 12.99 euro, vi portate un titolone ricco di novità e innovazione, ultraconsigliato per gli amanti dei platform in 2D!

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Password Persa

Sign Up