J-Stars Victory Vs Plus – Recensione

Recensioni Videogiochi 1.0 Videogiochi

Chi avrebbe mai immaginato di vedere Pegasus sfoderare la sua armatura dorata per darle di santa ragione ad Arale, o Goku lanciare un’onda energetica contro Naruto o persino Boa Hancock sfidare Raul in arena a colpi di cuoricini. Tutto questo potrebbe sembrare un insolito scherzo, creato da una mente malata che si è divertita a stravolgere l’universo di anime e manga giapponesi per come lo conosciamo noi, ma questo stravagante mix tutto botte e colori è il cuore pulsante e il circuito sul quale si fonda il nuovo titolo, rigorosamente Fan Service sia chiaro, della Spike-Chansoft.

J-Stars Victory Vs, realizzato in occasione del 45° anniversario di Weekly Shonen Jump, rivista che ha pubblicato moltissime delle serie a fumetti più amate, approda finalmente in Occidente con una nuova versione tradotta e aggiornata, contenente la nuova modalità Arcade. Quest’ultima permette ai giocatori di combattere sei battaglie consecutivamente, senza aver accesso al salvataggio e potendo scegliere un qualsiasi livello di difficoltà.

Titolo: J-Stars Victory Vs Plus
Sviluppatore: Spike – Chunsoft
Distributore: Bandai Namco
Genere: Picchiaduro a incontri
Giocatori: 1-2
Localizzazione: Testo a schermo tradotto in italiano

J-Stars-Victory-VS-Plus-11

Un ambito premio

Lo scopo della nostra avventura è quello di vincere un torneo bandito da una Divinità senza nome, e ricevere in premio la possibilità di realizzare un desiderio.
Saremo chiamati a navigare le azzurre acque del Mondo Jump, un coloratissimo universo stilizzato e tridimensionale, costellato da lande desertiche, zone montuose, innevate e città (o per meglio dire arene),tutte da visitare. La mappa del mondo, in realtà, non ricorda per nulla lo stile dei picchiaduro più classici, ma più quella di un RPG vecchia scuola, da cui sicuramente il titolo prende spunto per alcuni piccoli dettagli, come gli scontri casuali e alcune quest.
Durante la navigazione, infatti, spesso ci ritroveremo a esser attaccati da navi sconosciute o a dover portare a termine missioni secondarie come il recupero di particolari oggetti, acquisizione di nuovi personaggi principali e di supporto e sessioni di addestramento.
La scelta di puntare sul multilanguage, nonostante sia stata accolta con entusiasmo da tutti i fan del brand, non appare rilevante per un titolo la cui componente narrativa è quasi inesistente e i siparietti fumettistici in 2D dei personaggi risultano ingenui e spesso noiosi.

Collezionali tutti!

j-stars-victory-vs-plus-gameplay-screenshot-bonkers-ps4
Dal menù principale è possibile scegliere di iniziare l’ avventura impersonando Rufy, Naruto ,Toriko o Ichigo. Qualunque sia la nostra scelta, la story line non subirà modifiche nette. Un aspetto interessante e punto cardine di questo titolo riguarda sicuramente la ricerca e la collezione dei personaggi. Questi ultimi potranno essere acquistati direttamente con i punti J, ottenibili combattendo o completando determinate missioni, presso il negozio oppure tramite fortuiti incontri durante il corso della storia.
Infatti, se non dovessimo riuscire a portarli tutti a bordo, non avremo accesso al finale della storia.
Il carismatico e ampissimo Roster comprende 39 personaggi principali e 13 di supporto. Essi sono caratterizzati magnificamente nelle texture, nelle battute e nelle mosse di combattimento. Ognuno di loro, infatti, avrà a disposizione una serie di attacchi e super mosse personalizzate, che renderanno il mach molto più dinamico, divertente e soprattutto bello da vedere.

A colpi di…Manga

Che non ci trovassimo di fronte ad un picchiaduro tecnico, l’avevamo ben capito sin dall’inizio. Scordatevi la componente narrativa che decora titoli come Dead or Alive, e scordatevi le arene bidimensionali e le articolate combo alla Street Fighter, perchè non vedrete neanche l’ombra di tutto ciò. Il gioco, infatti, dispone di 12 arene tridimensionali. Ed è proprio questa la differenza sostanziale rispetto agli altri titoli di questo genere. Il personaggio potrà muoversi liberamente lungo le strade di città come Alabasta o nel bel mezzo del Villaggio Pinguino, distruggere interi palazzi e saltellare da una zona all’altra, avendo sempre la telecamera alle proprie spalle. Quest’ultima rappresenta uno delle tante macchie che sporcano la fluidità del match e che ci costringe il più delle volte a riagganciare manualmente l’avversario, anche durante le situazioni più critiche.

jstarsrece01
Ogni round prevede un combattimento 2 contro 2 e la possibilità di evocare, durante lo scontro, un personaggio di supporto. Il giocatore avrà disposizione un tipo di attacco potente e uno veloce, una serie di mosse speciali e una limit chiamata “Furia V“, un super attacco eseguito da tutta la squadra sotto il segno della modalità Amicizia, Ambizione o Audacia.

001
Per incrementare le abilità e la forza della squadra e del singolo, è possibile equipaggiare i mazzi contenenti le carte speciali. Le carte J-Stars possono essere acquistate dallo shop solo con le monete. Queste possono essere di bronzo, argento e oro e sono ottenibili solo completando alcune missioni secondarie. A seconda di quanto esse siano preziose, più pregiata sarà la carta che andremo ad acquistare .

Cards-994x469

Nonostante la sua fluidità, semplicità di fruizione e carisma, il sistema di combattimento si riduce troppo all’essenzialità, lasciando poco spazio a combo e trasformazioni più elaborate e rendendo il senso di sfida un dettaglio che non potremo quasi mai assaporare ,e che sicuramente avrebbe fornito una marcia in più ad un titolo che di lasciar il segno proprio non ne vuol sapere.
L’unione fa la forza

A livello grafico e tecnico è possibile riscontrare tutta una serie di magagne. Le texture dei personaggi sono geometriche, fin troppo plastiche e statiche e le arene sono tutte parallelepipedi e pixel. Il motore grafico non è certamente dei migliori, ma sicuramente offre un frame rate più stabile rispetto al precedente titolo.

jklcpm5l4mmbvjjccwco
Oltre alla modalità Avventura J, il normale story mode, la modalità Arcade e Verso la vittoria, che ci permette di affrontare avversari di vario tipo, in arene sempre diverse ad una difficoltà crescente, è disponibile la modalità multiplayer. Grazie a quest’ultima il titolo acquista molto, soprattutto in termini di longevità ed i parametri divertimento e difficoltà finalmente iniziano a prendere forma e ad avere un senso.

In Conclusione…

J-Stars Victory Vs Plus è un titolo che si fa strada timidamente e con scarso entusiasmo nel panorama dei picchiaduro moderni. Dotato di una componente narrativa quasi inesistente, con dialoghi spesso piatti e monotoni, riesce a coinvolgere e stupire il giocatore solo grazie alla straordinaria caratterizzazione dei personaggi, al mondo Jump variegato e coloratissimo e ad una divertente modalità multiplayer. Longevo e dalla giocabilità fruibile ed immediata, non manca di difetti e sporcature grafiche. E’ un titolo sicuramente non adatto ai puristi del genere, in quanto rigorosamente Fan Service e con qualche elemento di contaminazione del genere RPG , ma apprezzato tantissimo dagli amanti dei manga giapponesi che gioiranno ascoltando il doppiaggio e le colonne sonore originali riprese dai film d’animazione dedicati a queste serie.

Sono un soggetto poco affidabile,pasticciona come poche,non perdo mai occasione per fare figuracce,sono sognatrice e amante della libertà.Da quando ho scoperto il cinema non me ne sono mai più separata.Amo i Videogiochi,il mondo Tolkieniano ed i viaggi.Sogno di scrivere recensioni di Videogiochi e di Film per riviste o siti specializzati.Per contattarmi,manda una mail a [email protected]

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com