Intervista a Vanessa Marano: “Una reunion per ‘Gilmore Girls’? Sarei entusiasta”

Cinema Interviste

Gilmore Girls’ – o ‘Una mamma per amica’ che dir si voglia – è una delle serie che nei primi anni 2000 ha appassionato e (tutt’ora appassiona, complici anche le continue repliche dei vari network televisivi) i fan di tutto il mondo, incollati al televisore per scoprire le avventure di Lorelai, della figlia Rory e degli abitanti della piccola cittadina di Stars Hollow. Nonostante la serie si sia conclusa nel 2007, visto anche il finale che a detta di molti fan non è riuscito a chiudere bene il ciclo della storia, molti fan dello show spingono ormai da diverso tempo affinché si possa tornare sul set dando vita a quella che in America viene definita una ‘reunion‘ del cast (che in realtà di recente c’è già stata) per realizzare un’altra stagione o un film tratto dalla serie per dare una degna conclusione alla storia di Lorelai e di sua figlia.

vanTra chi certamente non vorrebbe mancare in questa (per ora) ipotetica “reunion” c’è anche Vanessa Marano che nella serie ha interpretato April, figlia di uno dei personaggi più importanti dello show, Luke. L’attrice nata a Los Angeles ha preso parte a ‘Gilmore Girls’ per due stagioni – seppur a più riprese – prima di continuare la propria carriera con diverse apparizioni al cinema e in altre serie TV (citiamo ad esempio ‘Dexter‘). Ma un ruolo decisamente importante la giovane attrice ce l’ha nella serie ‘Switched at Birth’, uno show iniziato nel 2011 e che negli Stati Uniti ha riscosso un grande successo anche per l’innovazione di integrare alla normale recitazione l’uso del linguaggio dei segni. Grazie al ruolo in questa serie l’artista californiana ha ricevuto anche una nomination per i prestigiosi ‘Teen Choice Award’ che, considerando la giovane età, è davvero un bel risultato. Noi di MyReviews abbiamo contattato in esclusiva Vanessa Marano per parlare con lei del suo lavoro e della sua carriera.

In Italia sei conosciuta soprattutto per il tuo ruolo in ‘Una mamma per amica’. Cosa puoi dirci di quell’esperienza?

‘Una mamma per amica’ era la mia serie preferita già prima che fossi ingaggiata per il ruolo. Sono stata in ansia per tutto il tempo, non potevo credere di essere stata scelta per la parte, è stato davvero incredibile.

 

Eri molto giovane quando hai interpretato il personaggio di April. Se oggi però la produzione ti chiamasse per una reunion – nuova stagione o film che sia – ti piacerebbe partecipare e vestire di nuovo i panni di questo personaggio seppur in un modo diverso?

Guarda sarei entusiasta di partecipare a una reunion! Mi piacerebbe tanto anche poter vedere come gli sceneggiatori renderebbero il personaggio di April che con gli anni è cresciuta…

 

Ora stai lavorando a ‘Switched at Birth’ e per il tuo ruolo in questa serie sei stata anche candidata ai ‘Teen Choice Award’. Come ti sei sentita quando hai saputo della nomination e qual è il segreto che si nasconde dietro al successo di questo show negli USA?

Credo che siamo stati molto fortunati con ‘Switched at Birth’ ed ognuno di noi che lavora allo show è onorato dei riconoscimenti che abbiamo ricevuto per il nostro lavoro. Sinceramente penso che tante persone si sentono legate alla storia perché in fin dei conti si tratta di una show che parla sia di una famiglia che dell’identità del singolo. Cos’è che ti rende quello che sei, la natura o il modo in cui vieni cresciuto? E’ una storia familiare ma raccontata in un modo completamente differente dal solito utilizzando anche il linguaggio dei segni.

vane

Nel corso della tua carriera hai però lavorato anche in molti film. In genere cosa preferisci fare?

Sinceramente mi piace il lavoro in sé, che sia cinema, TV o teatro poco importa, mi piace tutto.

 

Qual è il tuo rapporto con l’Italia?

Mio padre è calabrese quindi sono stata molto fortunata perché l’ho visitata diverse volte. Mi sento molto vicina al vostro paese specialmente grazie al bel rapporto che ho con mio padre. L’Italia è parte della sua identità e ancora oggi continua ad insegnarmi l’italiano!

 

Cosa puoi dirci dei tuoi progetti futuri? E cosa invece ti piacerebbe fare?

In estate inizierò le riprese di un film chiamato ‘Kill Them All’: è un thriller, e sarà la prima volta che potrò lavorare ad una pellicola di questo genere. Mi piacerebbe tantissimo poter fare teatro ma sinceramente ti dico che sono sempre emozionata all’idea di potermi esibire e poco importa del genere o del personaggio che devo interpretare!

 

 

Per le foto, crediti: Tommaso Mei

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com