Grand Theft Auto V (PC) – Recensione

gtav

Rieccoci nuovamente a parlare del celebre titolo tripla A di Rockstar Games, anche se questa volta avremo come punto di riferimento l’ultima versione rilasciata, cioè quella destinata al mercato dei Personal Computer. Nell’ultimo anno e mezzo si è parlato moltissimo di Grand Theft Auto, e vi sono state varie controversie sia sotto il punto di vista prettamente videoludico, che sotto il punto di vista morale, e dopo ben 550 giorni e passa di attesa i giocatori PC hanno finalmente potuto toccare con mano la versione Windows, arrivando a sperimentare livelli di dettaglio grafico e di fluidità dell’immagine mai sperimentata da nessuna versione destinata al mercato console, ma bando alle ciance e passiamo subito alla recensione!

Titolo: Grand Theft Auto V
Sviluppatore: Rockstar Games
Genere: Action-Adventure
Piattaforma: PS3, PS4, PC, Xbox One, Xbox 360
Giocatori: 1
Localizzazione: Inglese, sottotitolato in italiano.

Trama

Già dal terzo capitolo in poi la storia di Grand Theft Auto è cominciata a diventare uno dei punti cardine della serie approcciandosi al giocatore mediante cut-scenes ilari e soprattutto ironiche, e naturalmente GTA V non è da meno, infatti come si intuisce sin dal prologo, in questo titolo la tipologia di approccio che a livello registico si vorrà seguire è senz’ombra di dubbio improntata verso una comicità irriverente e sarcastica che fa leva sulle sfaccettature caratteriali dei personaggi e dei protagonisti, ma non sull’ambiente circostante, riuscendo, quando serve, a creare situazioni serie e concitate senza farle stonare nel contesto. La trama di questo titolo vedrà l’intrecciarsi di tre storie differenti, quella di Franklin, di Michael, e di Trevor. Franklin è un afroamericano molto stereotipato che vive all’interno del quartiere nero della più grande città dello stato di San Andreas: Los Santos (ispirata a Los Angeles), la sua vita è fatta di furti e lavori occasionali e questo fino al suo incontro con Michael, un ex-rapinatore che avendo truffato i suoi complici è riuscito a rifarsi una vita agiata, lontano dal suo paese d’origine e a portare la sua famiglia con sè; l’ultimo protagonista del nostro trio sarà Trevor, l'”eccentrico” squilibrato ex compagno rapinatore di Michael che dopo il grande colpo è andato a vivere nel deserto limitrofo alla città.

gta51

Gameplay

La parte più interessante di questo titolo, ma anche dell’intera saga è senz’ombra di dubbio il gameplay, quest’ultimo è ricco di numerose sfaccettature e di una libertà mai vista prima d’ora in un open world. Le dinamiche generali, rimarranno le stesse: essendo dei criminali, saremo capaci di rubare auto e uccidere i cittadini per le strade di Los Santos, ma rispetto al precedente capitolo, il tutto è reso in maniera molto più arcade, gli stessi veicoli saranno molto più resistenti che in passato e capaci di sterzare di più, e alcune volte, per dirla tutta, lo faranno in maniera addirittura eccessiva. I mezzi di trasporto utilizzabili sono davvero tanti, si spazia dai caccia militari, agli yatch, ai furgoni, e ognuno di essi è reso in maniera davvero impeccabile sotto tutti i punti di vista; anche le armi acquistabili sono numerose, e diverso è il rateo di fuoco di ognuna, nonchè grande rilievo è dato alla loro personalizzazione, potremo infatti aggiungere silenziatori e lanciagranate, ma anche cambiarne il colore. In Grand Theft Auto V, sarà possibile caratterizzare praticamente ogni cosa, dal proprio personaggio, modificando l’abbigliamento e la capigliatura, alla nostra macchina mettendo spoiler e decalcomanie. Un punto distintivo di questo capitolo è senz’ombra di dubbio il fatto che potremo utilizzare, non uno, ma ben 3 personaggi, e potremo passare dall’uno all’altro con la semplice pressione di due tasti, aspettando relativamente di meno rispetto alle versioni console, anche se si parla di velocità non proprio eclatanti, mezzo minuto circa utilizzando un buon disco rigido (HDD) e ciò rende praticamente indispensabile l’utilizzo di un disco solido (SSD) che riduce le tempistiche di caricamento in maniera più drastica. Sia Franklin, che Michael, che Trevor possono usufruire di un’abilità speciale, che permetterà al giocatore di rallentare il tempo mentre si è in macchina o mentre si spara o divenire momentaneamente invulnerabili, inoltre a gran richiesta da parte dei giocatori di vecchia data della serie, è ritornata la possibilità di aumentare le statistiche del proprio personaggio. All’interno di GTA V le missioni da svolgere saranno molteplici e tutte diversificate, nella storia principale: ci troveremo di fronte alla necessità di coordinare le azioni dei 3 personaggi, di fare rapine, di pedinare persone ma anche di sequestrare mezzi di trasporto, insomma, chi più ne ha più ne metta; inoltre potremo attivare missioni secondarie, o speciali, e in molti casi saranno anch’esse ricche di riferimenti e presenteranno una storia. Quest’ultime potranno essere attivate nei modi più svariati, dall’andare su un’indicatore presente sulla mappa, al cliccare in determinati siti presenti sull’internet del gioco. Un’altro elemento che differenzia questo titolo rispetto ai capitoli precedenti della saga è senz’ombra di dubbio il fatto che si possa giocare in borsa comprando azioni delle compagnie tramite il proprio smartphone. Mentre ci aggireremo per le strade di Los Santos potrà capitarci di incappare in determinati eventi speciali casuali, che ci permetteranno di rubare o restituire una borsa al proprietario, oppure fermare persone dall’aggressione. Un’altro elemento che bisognerebbe portare all’attenzione è che nel titolo sarà possibile andare al cinema e guardare la televisione, visionando cartoni animati o film, con trame molto contorte oppure semplicemente molto divertenti. Per ultimo è bene citare che è presente una sottospecie di modalità furtiva, anche se, c’è da dire che è sicuramente la parte più mal introdotta e insensata sotto il punto di vista del gameplay di tutto il gioco, infatti oltre a stonare completamente col contesto, sarà tutt’altro che indispensabile, ci troveremo infatti a utilizzarla si e no durante una delle prime missioni principali del gioco, per poi scordarci addirittura della sua esistenza.

GTA V

Comparto Tecnico

Eccoci finalmente a parlare del punto forte della versione PC: il comparto tecnico. Testando il gioco su una configurazione provvista di un i3-2120 e di una GT640, il titolo era tranquillamente giocabile sui 40 fps settato su normale con risoluzione pari a 1600×900, e successivamente, usufruendo di un FX8320 overclockato a 4.00 Ghz e di una GTX 970, GTA V andava sui 60 fotogrammi al secondo in fullhd tutti i settaggi al massimo e l’MSAA disattivato. Insomma, sorvolando sui problemi avuti al lancio, si può dire che il gioco è davvero ben ottimizzato e che di conseguenza si mostra al 100% del suo splendore solo con la versione PC, inoltre le impostazioni grafiche sulle quali smanettare sono davvero tante, potremo infatti decidere anche la quantità di persone che si aggireranno sulla mappa al nostro passaggio e la distanza di rendering. I 60 fotogrammi al secondo giocano un ruolo decisivo del gioco, data la freneticità delle azione, ma è comunque giocabile degnamente anche avendo una media di 30 fps. Come si è già accennato degli elementi davvero fastidiosi presenti in ambito tecnico, sono le quantità dei caricamenti e le loro tempistiche, che come succedeva già per la versione console, smorzano l’azione del titolo, e seppur con un SSD si agevolino di molto i caricamenti, in molti casi, come all’avvio del titolo quest’ultimo non è abbastanza. Il titolo sotto il punto di vista grafico, oltre ad essere relativamente leggero è anche molto bello da vedere, e la quantità di oggetti a schermo è davvero sorprendente, nonchè sono presenti degli effetti particellari molto definiti, e il fatto che il gioco sia possa utilizzare (a scelta dell’utente) le librerie grafiche DirectX 11 lascia la porta aperta agli effetti di tesselation.

GTA V

Grand Theft Auto Online

In Grand Theft Auto, sarà presente una modalità online, nella quale potrete entrare in sessioni molto più grandi rispetto a quelle delle versioni console, infatti quest’ultime potranno contenere fino a 32 giocatori nella stessa mappa, dove potrete rapinare discount, dare luogo a gare automobilistiche o aeree, deathmatch ma anche veri e proprio colpi in grande stile, potrete quindi rapinare banche, aiutare a far evadere ricchi criminali e molto altro, per un totale di cinque missioni. Bisogna essere sinceri: i colpi sono davvero divertenti e ogni giocatore riveste un ruolo specifico, essenziale, ai fini della buona riuscita del tutto, di conseguenza vi è moltissima cooperazione. Le opportunità offerte da GTA Online sono molteplici, infatti, personalizzare un’auto rubata per poi metterla in garage non sarà possibile, bisognerà comprare il proprio mezzo di trasporto per poterlo riutilizzare in futuro, pagando un’assicurazione così da riaverlo in caso di furti (da parte di altri giocatori) oppure distruzioni dello stesso. Le proprie finanze saranno allo stesso tempo un intralcio, e vi sproneranno anche a proseguire all’interno del titolo, infatti lo scopo fondamentale del tutto, sarà quello di accumulare più soldi possibili, e fidatevi, non sarà facile, ma sicuramente appagante. Anche il nostro personaggio online potrà incrementare le proprie statistiche, quali mira, guida, volo ecc. e soprattutto sarà anch’esso personalizzabile, questa volta sin dalla sua creazione, anche se quest’ultima non ci consentirà di apportare modifiche mirate all’aspetto del nostro personaggio, poiché non accuratissima. Un altro lato negativo dell’online è rappresentato proprio dalle sessioni stesse, infatti il problema saranno i caricamente, ma ciò non sarà dovuto solamente a un drive lento, bensì ai server, i quali ancora non sembrano veramente stabili, date le continue disconnessioni e crash. Inoltre, se vorreste cominciare un colpo, ma non aveste 3 amici disponibili immediatamente, abbiamo cattive notizie per voi: il 90% delle missioni per l’attuazione di questo particolare tipo rapina richiede quattro giocatori, e nella maggior parte dei casi, trovarli, sarà una cosa a dir poco ardua, ma ancora più ardua sarà la collaborazione con il vostro team, dato che tutt’ora la community presente è davvero uno strazio che fa tutto fuorchè aiutarvi.

GTAV

Tirando le somme

Grand Theft Auto V è assolutamente un must per tutti i possessori di una macchina da gioco e non posso che consigliarvelo, infatti oltre ad essere un titolo molto longevo è anche molto divertente, soprattutto nell’online, che con tutti i problemi e i bug ha saputo intrattenere per oltre 50 ore. Sotto il punto di vista grafico, come si è già detto, il titolo è uno spettacolo per gli occhi  e la trama è sia divertente che avvincente, datemi retta: sono 60 euro ben spesi.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.