Resident Evil: Revelations 2 – Episodio Extra: Piccola donna [DLC] – Recensione

Resident Evil Revelations 2 Logo

IMPORTANTE: Questo articolo contiene numerosi spoiler e anticipazioni a proposito della campagna principale di Resident Evil: Revelations 2, pertanto vi esortiamo a completare quest’ultima prima di cominciare a leggere.

Dopo un primo DLC un pochino fiacco, si torna a parlare di Resident Evil: Revelations 2 Episodio Extra: Piccola Donna. Riuscirà questo contenuto aggiuntivo a risollevare le sorti delle espansioni di Capcom? Lo scoprirete solo se leggerete questa recensione!

Titolo: Resident Evil: Revelations 2 -Episodio Extra: Piccola Donna [DLC]
Sviluppatore: Capcom
Publisher: Capcom
Genere: Survival horror
Piattaforma: PC, PS3, PS4, PSVita, Xbox 360, Xbox One
Giocatori: 2
Localizzazione: Completamente in italiano

Trama

Resident evil revelations

Dopo che Natalia è stata rapita da Alex Wesker, come ha fatto a uscire dal laboratorio in cui si stavano facendo delle sperimentazioni su di lei? La risposta la si può collocare in questo DLC. Infatti, la bambina, una volta rialzata dalla macchina che la teneva prigioniera, sognerà di aver perso il suo orsacchiotto Lottie, e che, lo stesso, sentendosi rifiutato da lei, abbia scelto di rintanarsi in qualche meandro dell’isola russa. Verremo assistiti nella nostra avventura di ricerca e salvataggio, da una proiezione del nostro subconscio (e qui Freud si sarebbe messo le mani sui capelli) conosciuta con il temibile quanto spaventoso nome di Dark Natalia. Tutto il gioco si svolge durante quel che sembra un sogno, lo stesso ambiente è arricchito da una fastidiosissima nebbia rosa che ci fa intuire l’evidente stato confusionale di cui la bambina è vittima. Se per il resto, nella campagna principale del titolo la trama non era delle migliori, qui si tocca davvero il fondo: quest’ultima è inconcludente e con tantissimi buchi dei quali vi accorgerete soltanto quando starete giocando il suddetto DLC, il tutto sembra creato solamente per far raccimolare a Capcom tutti quei sacchi col simbolo del dollaro che si vedevano nei cartoni, senza badare assolutamente alla qualità effettiva del prodotto.

Gameplay

Resident Evil: Revelations 2 Episodio Extra: Piccola Donna

Se per la trama è un eufemismo dire che sia una delle peggiori che la software house giapponese abbia mai partorito, o che generalizzando, un qualsiasi sviluppatore si sia mai inventato, il gameplay tocca il fondo del barile: non vedrete nè pistole, nè coltelli, nè qualsivoglia tipologia di arma, dovrete affrontare il mondo che vi circonda solamente con le vostre manine da bambina, e quale modo per farlo se non attraverso missioni stealth studiate apposta? Controlleremo sia Natalia, sia Dark Natalia, con la prima dovremo eseguire tutte le azioni di qualche rilevanza del gioco, come eludere gli zombie che si trovano sulla via per il “checkpoint”, lanciare granate fumogene, aprire porte ed afferrare scatoloni che ci aiuteranno a salire lì dove altrimenti a causa della nostra altezza, non potremo arrivare; con l’altro personaggio, potremo solamente dare un’occhiata in giro, infatti, essendo una proiezione del nostro cervello, lei non sarà visibile da nessuno all’infuori di noi, e sarà l’unica in grado di utilizzare i poteri da medium, quasi come un disperato tentativo di dare uno scopo ad un personaggio che altrimenti ne sarebbe privo. Tuttavia questi “poteri da medium” saranno praticamente inutili per un buon 95% dell’espansione, difatti saremo costretti ad utilizzarli, solo contro gli zombie invisibili. I livelli saranno affrontabili, come già si è detto attraverso azioni stealth, non potremo utilizzare nulla per uccidere gli zombie che ci si pareranno davanti, ma la cosa principale di tutto ciò è che, il modo in cui i nemici verranno elusi è al limite del ridicolo. Come appunto succedeva per la campagna principale con Barry, quando i nemici potevano essere uccisi in maniera stealth, ce ne accorgevamo subito, e qui accade praticamente la stessa cosa, solamente che per sfuggire dalle loro grinfie, potremo solamente scappare in maniera silenziosa, bypassando anche la parte divertente del gameplay che consisteva nell’eliminare gli zombie. Per ultimo, anche qui come in Episodio Extra: La Prova, le mappe utilizzate saranno le stesse che si affronteranno nel gioco principale…

Commento Finale

Resident Evil: Revelations 2 Episodio Extra: Piccola Donna

Quest’espansione tocca i limiti del ridicolo sotto qualsiasi fronte, la trama è ai limiti dell’idiozia, il personaggio di Dark Natalia è stereotipato fino all’osso, e sotto il punto di vista del gameplay è semplicemente “di troppo”, va bene ricoprire un ruolo marginale, ma così è eccessivo. Questo DLC non ha molti punti a favore, ma innumerevoli difetti, e qui si potrebbe porre un grandissimo punto interrogativo sul mettere la durata di soli 45 minuti nella lista dei pregi o in quella dei punti a sfavore… Concludendo, quest’espansione non è vivamente consigliata a nessuno, nè ai giocatori esperti della saga nè ai neofiti, a causa degli elementi sopra citati.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com