Cronotermostati e nuove tecnologie: meno sprechi per l’ambiente

tmp4215.tmp_tcm131-1449672

Sempre da più anni è al centro del discorso le questioni riguardanti i problemi dell’ambiente e dell’inquinamento, con sempre più persone che guardano molto a questo aspetto. Se poi ai problemi dell’ambiente si uniscono anche quelli sul risparmio, questo porta sicuramente a raddoppiare l’attenzione. Gli sprechi energetici in casa infatti sono quelli che provocano più problemi all’ambiente e questi si presentano soprattutto nei periodi dell’anno con temperature più estreme.

Per questo molte aziende hanno iniziato a sviluppare i propri dispositivi in modo che siano più precisi: questo capita per esempio con i cronotermostati. Grazie al progressivo perfezionamento di nuove tecnologie, queste apparecchiature hanno un’efficienza sempre maggiore, con una convergenza sempre maggiore con smartphone e tablet.

Tecnologie per ridurre gli sprechi

I consumi in casa sono quelli che in certo senso procurano maggiori danni all’ambiente: è necessario infatti prendere moltissime precauzioni per cercare di evitare la dispersione di energia, e questo vale soprattutto per la climatizzazione. Per riscaldare un’abitazione c’è una produzione di CO2 molto alta, dannosissima per l’ambiente. Per questo motivo si stanno sviluppando tecnologie per migliorare la vita e che allo stesso tempo possano essere green.

Efficienza energetica: i cronotermostati per migliorare la nostra casa

I cronotermostati sono dispositivi domotici. La domotica è una scienza che è rivolta a sviluppare tecnologie per automatizzare tutte le operazioni all’interno di un’abitazione, in modo da migliorare la vita degli abitanti, riducendo problemi inutili e soprattutto gli sprechi di ogni tipo. Lo stesso vale per i cronotermostati che hanno il compito di gestire gli impianti di riscaldamento, in modo da potenziare la regolazione delle temperature.

Attraverso una centralina elettrica infatti si programma l’emissione di calore, scegliendo le temperature che pensiamo siano adatte per l’ambiente e la fascia oraria in cui si decide di attivare l’impianto. In questo modo si possono controllare i consumi e l’energia da erogare, studiando bene i tempi e il calore che ci servirà.

I cronotermostati si mettono in funzione al momento del cambiamento di temperatura, mettendo in moto l’intero impianto di riscaldamento. Possono essere di diverse tipologie e soprattutto possono andare incontro a diverse esigenze anche grazie all’unione con nuove tecnologie. Per poter attrezzare la propria casa, è possibile trovare i cronotermostati in negozi di impiantistica, oppure su siti come puntoluce.

Le nuove tecnologie per il risparmio energetico

A seconda delle abitudini degli abitanti di una casa è possibile scegliere tra diversi tipi di cronotermostati. Si parte da una divisione tra giornalieri e settimanali, con i primi che risultano utili quando si segue una certa routine, mentre se si hanno abitudini che cambiano di giorno in giorno è meglio utilizzare cronotermostati settimanali.

Oggi inoltre si è cercato di migliorare la gestione dei consumi grazie alla sinergia di queste apparecchiature con le nuove tecnologie, potendo vantare sistemi come il GSM, il wi-fi, o l’utilizzo di Internet; le aziende produttrici di cronotermostati propongono app per smartphone e tablet che permettono di controllare i cronotermostati anche a distanza, in modo da poter aiutare a gestire il consumo e poter ridurre gli sprechi, con un miglioramento del risparmio, con l’ambiente che ringrazia. Con queste app si può interrompere oppure attivare l’emissione di calore, oppure, nello specifico, tenere sotto controllo le temperature.

Grazie al supporto di nuove tecnologie è possibile andare incontro a tutte le esigenze in tutti i momenti, con controlli intuitivi per la programmazione giornaliera oppure settimanale. Grazie al GSM i cronotermostati sono controllabili attraverso gli SMS, con app per iPhone e iPad oppure per smartphone e tablet Android, avendo anche la possibilità di ricevere feedback e informazioni.

Per il wi-fi invece è possibile controllare i dispositivi attraverso delle antenne presenti nella scocca. Attraverso i dispositivi telefonici è possibile trasmettere i dati attraverso l’etere, offrendo maggiore autonomia, con l’utilizzo di controlli digitali per attivare l’impianto di riscaldamento.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com