Overture – Recensione

logo

Overture è un action-adventure game roguelike, ispirato per alcuni tratti a Zelda, Diablo e The Binding of Isaac. Sviluppato dalla Black Shell Games e rilasciato su Steam il primo Gennaio 2015.

Come sapete gli indie si stanno facendo un grande spazio in questi ultimi anni sopratutto anche grazie all’arrivo delle console next-gen, ma dove sono nati e cresciuti al meglio i primi indie? ovviamente su PC. E infatti la piattaforma di Steam, da quando ha iniziato a supportare gli Indie-games ha fatto un notevole successo, aggiornandola costantemente e dando spazio a titoli emergenti per farsi conoscere. E’ questo infatti il caso di Overture, che abbiamo giocato e rigiocato per diverse ore e che ci ha saputo tenere attaccati allo schermo con la sua semplicità e (perchè no) difficoltà.

Titolo: Overture
Sviluppatore: Black Shell Games
Genere: Action-Adventure 
Piattaforme: PC
Localizzazione: Inglese
Prezzo: 4,99 €

Overture si può definire la prova che anche con pochi mezzi a disposizione e sopratutto tanta fantasia, possiamo immergerci in ore e ore di gioco sfrenato, sopratutto perchè ogni volta che inizieremo una nuova partita il nostro mondo di gioco sarà puramente casuale, quindi una volta potremmo giocare in mezzo al deserto, combattendo contro dei cacciatori armati, alte volte potremmo sbucare nella bocca di un vulcano per combattere contro palle di fuoco giganti, scheletri e chi più ne ha, più ne metta. Con una grafica decisamente diversa da quella che siamo abituati a vedere oggi, ha saputo anche dimostrare che la grafica ovviamente non è tutto. Infatti ci immergeremo in un mondo completamente in 16-bit realizzato in maniera ottima.

immagine 4

Potremmo scegliere tra 4 classi (Guerriero, Ladro, Mago e Sciamano) con ognuna altri 6 personaggi al suo interno, 5 sbloccabili con i soldi accumulati proseguendo, ed un personaggio per classe disponibile sin da subito. I vari personaggi hanno anche una funzione di potenziamento, usando le monete accumulate si potrà quindi potenziare il personaggio, cosa molto utile se si vuole sopravvivere più al lungo possibile, ogni personaggio ha un attacco base che viene effettuato con il tasto sinistro del mouse e un attacco più potente che necessita la barra blu sotto la vita con il tasto destro. Come detto precedentemente noi non potremmo scegliere il mondo su cui iniziare l’avventura, ma ci verrà assegnato casualmente, questa meccanica è molto interessante perchè mette a favore prestazioni per chi desidera un gioco tranquillo, ma anche per chi vuole un livello più avanzato, perchè potrebbe capitare un mondo difficilissimo come uno più facile.  Una volta avviata la partita, ci troveremmo nel nostro mondo, all’inizio persi, perchè non sapremmo quale sia il nostro obiettivo, infatti molto probabilmente verremmo uccisi molte volte prima di prenderci la mano come si deve. Proseguendo, uccidendo nemici in continuazione appariranno i primi Boss che veramente ci daranno filo da torcere, infatti nella schermata prima di inizare il gioco ci danno delle dritte su come “correre veloci” e quindi scappare dai boss uccidendoli un pò alla volta e sopratutto portarli in un posto dove c’è meno rischio che altri nemici vi possano intralciare, visto che anche lo spawn dei nemici “normali” è puramente casuale, come casuale è il numero di nemici che possono arrivarvi. Una volta sconfitti i boss si procederà al piano seguente,continuando fino alla morte.

Immagine 1

In conclusioni, Overture è un ottimo gioco sotto il punto di vista del gameplay, della grafica sopratutto e delle varie meccaniche che proseguendo si riveleranno sempre più interessanti, ma il fattore della casualità pura avvolte ci gioca a sfavore, proponendoci nemici e sopratutto boss veramente troppo difficili, difficoltà che riusciremo a controllare proseguendo nel gioco, potenziando e sbloccando i vari personaggi, e acquisendo più tecnica. Titolo consigliato per gli amanti del genere e per chi vuole un buon gioco che faccia da compagnia per svariate ore.


Tags:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.