Lorenzo Fragola – Lorenzo Fragola – Recensione

Musica Recensioni Musica 1.0

Fra poco più di due settimane avrà inizio il Festival di Sanremo, che da anni tiene incollati davanti alla tv migliaia di italiani, per scoprire chi sarà il nuovo big ad ottenere l’ambita statuetta. L’edizione del 2015 sarà particolarmente giovane e ricca di stelle provenienti dai due principali talent d’Italia, “Amici di Maria De Filippi” e “X Factor”. Proprio da quest’ultimo ha avuto la possibilità di accedere direttamente al palco sanremese l’ultimo vincitore, Lorenzo Fragola. Ha ottenuto la vittoria solo l’11 dicembre scorso, eppure il diciannovenne catanese è riuscito in brevissimo tempo a conquistare un successo straordinario. Basti pensare al suo singolo d’esordio, “The Reason Why”, che a una settimana dall’uscita è diventato disco d’oro e che pochi giorni fa ha ottenuto la certificazione di doppio disco di platino. Inoltre, il video del pezzo, su youtube dal 13 gennaio, ha già raggiunto più di 800.000 visualizzazioni.

Dunque, per non arrivare impreparati il 10 febbraio, è meglio conoscere più approfonditamente la voce di quest’artista, ascoltando le tracce del suo EP, “Lorenzo Fragola”, pubblicato il 12 dicembre. E’ un disco piuttosto breve composto dal suo inedito, più cinque cover che Lorenzo ha interpretato durante il suo percorso ad X Factor.

5bafc37039643b1f8c2628f772bb5842810d6e34

Il primo pezzo dell’EP è stato scritto proprio dallo stesso artista e presentato, anche se in maniera leggermente diversa, alle audizioni di fronte ai giudici. Parlo di “The Reason Why”, una romantica ballata prodotta e arrangiata dal vocal coach che ha seguito Fragola durante X Factor, Fausto Cogliati. E’ un brano dal sapore adolescenziale, in cui il giovane cantante, a suon di chitarra, esprime il dolore di non poter stare con la ragazza che ama, perché quest’ultima ama un altro. Un classico, insomma. Eppure, nonostante la sua semplicità, il brano ha conquistato tutti e tutti si ricordano il momento in cui alle audizioni, proprio con questo pezzo, Lorenzo riuscì addirittura a far commuovere Fedez. La melodia di “The Reason Why” e la voce del cantante, senza pretese e nulla di arzigogolato, hanno in un certo senso collegato l’artista a un noto cantautore inglese, Ed Sheeran. Quest’ultimo si tratta anche di uno dei cantanti preferiti di Lorenzo, a cui sicuramente si è ispirato anche nella composizione dei suoi testi. E’ possibile, dunque, parlare di Fragola come l’ “Ed Sheeran italiano”? Magari è così, diamo tempo al tempo e poi si vedrà.

Dal secondo brano in poi si possono ascoltare nell’EP alcune cover che Lorenzo ha interpretato durante i diversi live shows della competizione canora. Uno di questi è un classico dei Green Day, “Good Riddance (Time of Your Life)”. Fragola se la cava abbastanza bene a gestire un brano di questo calibro, entrato ormai da anni nel cuore dei fans della band punk rock americana. E’ stato il primo pezzo esibito ad X Factor e i giudici, memori della fantastica audizione, si aspettavano che il giovane potesse nuovamente lasciarli a bocca aperta. Ma non è stato così. Non hanno avuto nulla da ridire riguardo la tecnica vocale, ma avrebbero voluto un’interpretazione più intensa. Da qui è iniziato un percorso che ha portato Lorenzo a migliorarsi sempre di più e che gli è indubbiamente servito, vista la vittoria ottenuta.

Segue “Impossible”, brano del 2010 di Shontelle, ma interpretato anche dal vincitore della nona edizione di X Factor UK, James Arthur. La versione di Fragola fa proprio riferimento a quest’ultima ed è eseguita molto bene. C’è il giusto pathos, la giusta carica e anche il timbro della sua voce si adegua perfettamente al pezzo. Piccola curiosità: il brano è uno dei preferiti di Lorenzo e lo aveva già interpretato in passato, riprendendosi con una telecamera e postando il video nel suo canale youtube che fino a pochi mesi fa era solito usare.

“Sweet Nothing”, di Calvin Harris feat Florence Welch, è la quarta cover del mini album. Il brano è stato esibito durante la puntata a tema dance, ma si discosta da quello originale per la scelta di un arrangiamento da disco music un po’ retro, che non sembra accordarsi bene con la voce di Fragola. E’ il pezzo più debole dell’EP e dell’intero percorso del cantante a X Factor. Lui stesso ha ammesso che questo non è il genere di musica che gli piace cantare e, infatti, l’ha dimostrato anche durante l’esibizione, lasciando un po’ tutti perplessi.

Con “How to Save a Life” dei The Fray si ritorna ad un genere più congeniale all’artista. La canzone è bella, una delle più famose della band, e Lorenzo l’ha trattata piuttosto bene, concedendo un’ottima interpretazione.

Chiude l’EP il primissimo pezzo cantato da Lorenzo alle audizioni, nonché l’unico in italiano, “Cosa Sono le Nuvole” dell’intramontabile Domenico Modugno. L’intensità con cui canta questo brano è magnetica ed è straordinario come un giovane di soli diciannove anni riesca ad assorbire il significato del testo e trasmettere mille emozioni. E poi in italiano è tutta un’altra cosa. Lorenzo ha certamente dimostrato di saper cantare perfettamente in inglese, ma è in italiano che riesce a colpire al cuore.

L’EP di Fragola è un ottimo biglietto da visita con cui presentarsi agli italiani. Amato dai primi istanti in cui è comparso in televisione, Lorenzo è diventato già un fenomeno, che avrà anche il grandissimo onore di esibirsi a Sanremo con un pezzo scritto da lui stesso, “Siamo Uguali”. Non vediamo l’ora di ascoltarlo e chissà, magari riuscirà ad innalzare un altro trofeo.

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Password Persa

Sign Up